Tre decenni di piani di recupero in Abruzzo

Dai divieti al recupero della bellezza



Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849231984
ISBN10: 9788849231984
Ub.int: T311A V11b V37f

Anno di edizione:
Pagine: 178

Contenuto: Il dibattito sui centri storici ha ormai compiuto più di cinquanta anni, ma ciò nonostante non si può affermare che la “questione” sia risolta. La bibliografia sull'argomento è decisamente vasta e prodotta da autori emeriti, certamente di altissimo profilo culturale ma con punti di vista, approcci, teorie, decisamente eterogenei. La materia chiama in causa una moltitudine di componenti – politiche, sociali, economiche e culturali – spesso tra loro incoerenti o addirittura incompatibili. Questo lavoro intende indagare sull'applicazione, ormai più che trentennale, dei piani di recupero e particolareggiati nei centri storici abruzzesi. Dal punto di vista disciplinare si colloca a cavallo fra la conservazione e l'urbanistica.

MAURIZIO LOI, parallelamente alla libera professione di architetto, svolge attività di ricerca sul recupero del patrimonio edilizio esistente secondo la duplice istanza della conservazione e “recupero della bellezza” dei centri storici e del consolidamento e miglioramento sismico. Dal 2001 collabora alla dialettica nei corsi di Restauro Architettonico II, Laboratorio di Restauro Architettonico, Restauro urbano e Tecniche del Restauro Urbano presso la Facoltà di Architettura di Pescara tenuti dal prof. Sandro Ranellucci. Nel 2005 consegue il Dottorato di Ricerca in Conservazione dei Beni Architettonici.