Tevere n. 20/2002 supplemento

Rivista Trimestrale dell'Autorità di Bacino del Fiume Tevere



Autore:
Collana: Roma e Lazio
Formato: 21 x 29,7 cm
Legatura: Spillato
ISBN13: 9788849203271
ISBN10: 8849203276
Ub.int:

Anno di edizione:
Pagine: 80

Contenuto: L'Autorità di Bacino del Fiume Tevere ha organizzato in data 23.1.2002 un convegno dal titolo "Rischio idrogeologico e sviluppo compatibile nel Bacino del Fiume Tevere".
Obiettivo dell'incontro è stato presentare quanto operato dall'Autorità in relazione al tema del Rischio idrogeologico evidenziando i criteri, le metodologie e i risultati della pianificazione.
Si è ritenuto importante affiancare ai procedimenti propri dell'approvazione degli strumenti pianificatori anche dei momenti aperti ad interlocutori tecnici non direttamente interessati ai procedimenti e volti ad una fruizione più allargata, dei temi trattati e delle soluzioni praticabili.
Si è ritenuto inoltre fondamentale riunire nel convegno i soggetti che partecipano alla definizione del piano richiedendo loro l'esposizione di contributi in merito.
L'esito del convegno è stato superiore alle attese non solo in termini di partecipazione ma di eco che esso ha avuto nell'ambito tecnico.
La qualità degli interventi e la disponibilità dei relatori a fornire testi scritti e a rendere disponibili le trascrizioni delle relazioni ha permesso di definire questo allegato alla rivista Tevere.
In particolare l'introduzione dell'Ing. Roberto Grappelli illustra le attività svolte ed in corso dell'Autorità di Bacino nei dieci anni dalla istituzione; gli interventi dell'On. Francesco Nucara, dell'On. Francesco Storace, dell'On. Dario Esposito, dell'On. Marco Verzaschi, dell'On. Paolo Scarpa Bonazza Buora e dell'ing. Angelo Viterbo tracciano il ruolo attivo delle amministrazioni nella riqualificazione e valorizzazione del fiume Tevere; l'intervento del Prof. Gianmarco Margaritora fornisce cenni storici di idraulica tiberina; le tematiche relative ai piani di assetto idrogeologico, normative e tecniche, sono state presentate dall'intervento del Prof. Paolo Urbani, afferente il ruolo giuridico amministrativo legato all'attuazione del piano stralcio, e dagli interventi dell'Ing. Alfredo Di Domenicantonio, dell'Ing. Remo Pelillo e dell'Ing. Carlo Ferrranti afferenti la metodologia ed i contenuti del P.A.I.; la Dott.ssa Letizia Oddi illustra l'analisi dei costi-benefici quale completamento alle scelte tecniche.
Il numero speciale, che raccoglie tutti i materiali presentati, può divenire un utile strumento di informazione di quanto predisposto al fine della riduzione del rischio idrogeologico.

Roberto Grappelli
Segretario Generale dell'Autorità di
Bacino del Fiume Tevere