Strumenti per il progetto 01

Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 15 x 21 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849235197
ISBN10: 9788849235197
Ub.int: T245F V11D V54B

Facing English text


Anno di edizione:
Pagine: 80

Contenuto: Collana STRUMENTI DI PROGETTO Costruire architetture città paesaggi

Non si intende rintracciare in questo volume un'organica compenetrazione di argomenti: nell'avvicendarsi di tematiche eterogenee, accanto alle storie di edifici del passato e dei rispettivi progettisti, alle vicende di ambienti naturali inestricabilmente connessi a strutture urbane storicamente consolidate, ai ragionamenti sulle politiche culturali che animano nuovi scenari urbani, la finalità è quella di proporre strumenti per il progetto della contemporaneità. Qual è quindi la parola chiave che orienta complessivamente questa raccolta di saggi – frutto di percorsi di ricerca avviati da tempo – e spiega le modalità che i singoli autori hanno utilizzato per affrontarli, controllarli e comunicarli? Per cercare di fornire una risposta concreta occorre probabilmente individuare il destinatario di queste letture in chi si occupa di progetto di architettura. In tal senso i singoli contributi presenti forniscono un ventaglio di strumenti che alimentano la riflessione alla base della ricerca progettuale contaminandola con contenuti multidisciplinari.

The intent behind this book is not to trace an organic amalgamation of topics: in the alternation of heterogeneous themes, alongside the histories of past buildings and their designers, to the fates of natural environments that are inextricably linked with historically consolidated urban structures, to the reasoning on cultural policies that animate new urban scenarios, the aim here is to trace “instruments for the project” of contemporaneity. So what is the keyword that provides overall orientation for this collection of essays – the result of research paths that have been pursued for some time – and which explains the modalities that the individual authors have used in tackling, controlling and communicating them? In order to provide a concrete response, it is probably necessary to identify the readership of these works as those who are involved in “architectural projects”. In this sense the individual contributions here provide a range of instruments that nourish reflection at the foundation of the project research, contaminating it with multidisciplinary content.