Sara Campesan

Abissi e trasparenze



Autore:
Collana: Arte
Formato: 15 x 21 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849211979
ISBN10: 884921197X
Ub.int: T311C V14f

Anno di edizione:
Pagine: 96

Contenuto: Collana Luxflux diretta da Simonetta Lux

Sara Campesan (1924, Mestre) ha segnato profondamente il modo di immaginare e tramutare le forme ed i colori in opere d'arte dal secondo dopoguerra sino ai nostri giorni. In questo libro di Maria Egizia Fiaschetti e Simonetta Lux il percorso artistico di Sara Campesan si dispiega dai grovigli di curve colorate dei primi esordi sino alle immagini circolari, ai moduli e agli oggetti realizzati con nuovi materiali ed eteree ambientazioni. Il testo indaga sulle serie di lavori, i libri, le esperienze nei gruppi autogestiti, le dinamiche dei segni e dei materiali usati facendo emergere il profilo dell'artista. Il libro è corredato da saggi di Mirella Bantivoglio, Maria Egizia Fiaschetti, Daniela Tortora ed una intervista a Lamberto Pignotti.

Maria Egizia Fiaschetti è Dottore di ricerca in storia dell'arte contemporanea alla "Sapienza" di Roma. Si occupa di arte ambientale californiana e neo-avanguardie degli anni '60 e '70. Tra le sue ricerche, il "Light and space movement" e la luce nelle esperienze "environmentali" e di "public art". Come giornalista, collabora con quotidiani nazionali e riviste specializzate. Ha contribuito al volume Roma writing. La città e i suoi graffiti, FormAct, Roma 2007. Attualmente, si interessa di street art e linguaggi metropolitani.

Simonetta Lux, critica e storica dell'arte contemporanea, è Professore Ordinario di Storia dell'Arte Contemporanea e di Teoria e Storia del Design presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Amica e interprete di alcuni dei maggiori artisti contemporanei, ha speso la sua vita di teorica e di studiosa ad aprire il mondo accademico - e, con grandi soddisfazioni, il mondo dei giovani - all'arte e, più in generale, agli artisti contemporanei, ai poeti, agli scrittori, ai musicisti, che ha invitato nell'Università a partire dal 1979, con il Primo Convegno di Comunicazioni di Lavoro di Artisti Contemporanei. È stata tra i fondatori della Società Italiana per l'Archeologia Industriale nella seconda metà degli anni Settanta e ha creato, nel 1985, il Museo Laboratorio di Arte Contemporanea (MLAC) dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", struttura volta alla sintesi di ricerca scientifica, formazione e ideazione artistica di cui è attualmente direttore. Ha progettato e curato molte manifestazioni e mostre nazionali e internazionali di rilievo. Da sempre interessata con passione alla multidisciplinarietà e agli sconfinamenti fra le arti, Simonetta Lux ha pubblicato dal 1968 ad oggi numerosi libri e saggi di teoria e Storia dell'Arte, dell'Architettura, del Design e dell'Archeologia industriale; ha lavorato sulla teoria della tutela e valorizzazione dei Beni Culturali e ha elaborato e stilato testi sulle Avanguardie storiche, sulla nascita della storiografia artistica, sui rapporti tra arte e potere, sulle Neoavanguardie del secondo dopoguerra, su giovani artisti. Dal 1990 ha elaborato il progetto di rete reale/virtuale dell'arte contemporanea, nel cui ambito ha realizzato, con la sua equipe di ricercatori, il sito www.luxflux.net. Dirige le collane di Saggi, Documenti, Interviste ArtisticaMENTE, Lithos editrice, Luxflux proto-type arte contemporanea e la rivista "Luxflux-prototype", Gangemi Editore.