Roma sei sempre mia

Poesie romanesche e…



Autore:
Collana: Letteratura e linguistica
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Cartonato
ISBN13: 9788849239980
ISBN10: 9788849239980
Ub.int: T804b V50a V70d

Anno di edizione:
Pagine: 200

Contenuto: Il terzo libro di poesie romanesche di Marcello de Iorio è una nuova fatica, fatta con passione e molta fantasia, è la storia di nuovi fatti, nuove favole, nuove situazioni, un colloquio con il lettore, nella speranza di accontentarlo, di strappargli un sorriso, una parola, anche una parolaccia. Lo sforzo di chi scrive è questo, far ridere o sorridere il lettore, destare il suo interesse, la sua curiosità, fargli mormorare, questa poesia mi piace, oppure che ha voluto dire, cosa vuole scrivere, ma lasciasse perdere non è il suo mestiere. Chi non scrive non sa' la fatica di chi scrive, gli sforzi, la tensione che occorre, però scrivere, non è soltanto bello, ma bellissimo, hai il piacere di parlare senza essere contraddetto, i conti si faranno dopo, dopo avranno modo, se ne vale la pena, di parlare male di te.

MARCELLO DE IORIO, romano di adozione, classe 1932, ha avuto una vita molto interessante dal punto di-vista del lavoro, ha infatti svolto la sua attività prima presso la Banca d'Italia, sede centrale di Roma, poi in magistratura, con¬ funzioni sia giudicanti che requirenti, in varie residenze, infine, come libero professionista in veste di notaio. Naturalmente, la diversa attività professionale svolta gli ha acuito la capacità di cogliere gli aspetti del carattere degli uomini, di saper avvicinare con maggior facilità la gente per avere un migliore contatto umano. Il suo carattere è alquanto graffiante, affronta i problemi della vita sempre con un pizzico di aggressione. È ¬inutile dire che questo suo carattere lo avvicina molto di più alla poesia Romana, di per se stessa dolce, ma ironica. Per la Gangemi Editore ha già pubblicato “A Roma bella” e “Roma sei na' favola”.