Rapporto di fine anno 2015

Conferenza Stato-città ed autonomie locali



Autore:
Collana: Opere varie
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13:
ISBN10: Ge6072
Ub.int: T511A V39c

con CD-ROM multimediale solo per edizione cartacea


Anno di edizione:
Pagine: 368

Fuori Commercio

Contenuto: Il secondo rapporto si presenta, come annunciato lo scorso anno, più ricco di dati e denso di interessanti novità. Il volume può essere idealmente diviso in due parti. Una prima, contenente i dati sul funzionamento della Conferenza Stato-città ed Autonomie locali, cui si è aggiunto quest'anno un resoconto degli atti e delle questioni trattate anche dalla Conferenza Unificata, per costruire un quadro d'insieme complessivo sui rapporti fra Governo e Comuni. Ne esce una Conferenza Stato-città e Autonomie locali molto rafforzata nelle sue competenze, che ha superato per numero di decisioni e di argomenti trattati, ogni precedente storico. A ciò si è aggiunta anche la definizione delle regole e attività per lo svolgimento della Conferenza Stato-città ed Autonomie locali in sessione europea, dopo ben 11 anni dalla sua previsione normativa. La seconda parte è, invece, dedicata agli approfondimenti tecnici, che quest'anno si sono concentrati sul fenomeno dell'Associazionismo comunale. La ricerca, interamente svolta in house, ha richiesto lo sviluppo di 3000 fogli elettronici di calcolo, 1400 pagine di tabelle e grafici, 3000 grafici, 1750 tabelle, 9.000.000 di formule di calcolo usate. Lo sforzo compiuto ha prodotto dati sintetizzati su scala regionale e nazionale, accorpati anche per nord – centro – sud, per funzioni fondamentali e per tutte le altre funzioni svolte in maniera associativa su base volontaria. Ogni dato, poi, è stato incrociato con popolazione ed estensione del territorio interessato. Un ringraziamento particolare va innanzitutto al personale coinvolto, che ha svolto con grande volontà e determinazione una mole di lavoro notevole, in aggiunta a quella ordinaria, ed ha consentito di portare a compimento un obiettivo sfidante. Un sentito grazie anche alle Prefetture d'Italia che hanno prestato la loro collaborazione nella raccolta dei dati pervenuti dai Comuni. Ne esce un quadro aggiornato ed interessante sull'organizzazione dei servizi sul territorio e, in generale, su come si muove un Paese che, ancora oggi e sempre di più, ha un cuore pulsante nei tanti municipi d'Italia.