Progettare il progetto

Il progetto urbano per una continuità fra ricerca, didattica ed esperienze



Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 22 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849208375
ISBN10: 8849208375
Ub.int: T410C T510B V05c

Anno di edizione:
Pagine: 112

Contenuto: Le città grandi e piccole affrontano le questioni della riqualificazione, della riorganizzazione urbana e della riutilizzazione di aree dismesse; ricomporre gli spazi pubblici avvalendosi di opportunità di densificazione, progettare le aree interstiziali e marginali come occasioni strategiche per governare il rinnovo urbano, ricostruire, in sostanza, la città malcostruita, sono i temi affrontati da chi si occupa del controllo dei processi trasformativi in atto nella città moderna. Lo strumento adottato è sovente il Progetto Urbano finalizzato più che alla costruzione dell'oggetto alla definizione del percorso necessario per pervenire all'oggetto stesso, sia esso edificio o pezzo di città.
Lo scenario europeo conferma questa tendenza e fondamentali risultano i casi esemplari che in Francia hanno portato notevole contributo all'affermarsi di una procedura progettuale, ormai abbastanza consolidata, con la quale è possibile affrontare i problemi del riordino della città esistente.
I temi intorno ai quali si è lavorato riguardano i rapporti fra Progetto Urbano e strumentazione urbanistica vigente e più precisamente in quali termini le riflessioni sul P.U. e il progredire del dibattito consentano di individuare la strada per superare i limiti manifestati, nella costruzione della città, dallo strumentario disciplinare urbanistico tradizionale, nelle varie declinazioni legate all'Urbanistica di riparazione e di valorizzazione.



Francesco Ciardini è professore di Progettazione Urbanistica presso la Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni di Roma La Sapienza, è responsabile del Laboratorio di Progettazione Urbanistica del C.d.L. specialistica quinquennale U.E. e insegna Progettazione del Territorio nella Scuola di Specializzazione in "Architettura dei giardini e Progettazione del paesaggio".
Il suo campo di interesse riguarda la città esistente e, in particolare, i temi della progettazione
dei processi trasformativi in atto nella città moderna, il fare la città sulla città, le strategie per la riutilizzazione delle aree dismesse e/o sottoutilizzate, la riqualificazione di parti urbane e in generale l'urbanistica di riparazione della città obsoleta e malcostruita.