Porto Torres colonia Iulia Turris Libisonis

dallo scavo al piano urbanistico

Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849235975
ISBN10: 9788849235975
Ub.int: T501A V06B V90C V51D

Anno di edizione:
Pagine: 144

Contenuto: Collana RINNOVARE LA TUTELA

Esito di un'evoluzione dell'organismo urbano avviata con la fondazione della Colonia Iulia Turris Libisonis, dopo la metà del I sec. a.C., Porto Torres costituisce uno degli ambiti di più intensa sperimentazione dell'archeologia urbana in Sardegna. L'eterogeneo bacino di informazioni scaturite dallo studio delle fonti letterarie ed epigrafiche, dall'analisi degli edifici monumentali che segnano il paesaggio urbano e soprattutto dalla rilettura degli elementi emersi a partire dagli sterri ottocenteschi fino ai più recenti interventi di archeologia preventiva ha portato a delineare un articolato sistema di ipotesi sulla storia e l'evoluzione topografica della città. Si tratta di un potenziale informativo da rielaborare e strutturare in forme accessibili e realmente utilizzabili per una pianificazione volta ad armonizzare le trasformazioni urbane con la tutela del patrimonio archeologico. Problema fondamentale rimane il rapporto tra realtà archeologica, documentazione, comunicazione, condivisione e utilizzo dei dati. L'elevato numero di interventi d'indagine ed il conseguente straordinario aumento di informazioni a disposizione impongono lo sviluppo di specifici strumenti in grado di archiviare, elaborare e trasmettere i dati.

ENRICO PETRUZZI si è laureato e specializzato in archeologia all'Università di Pisa, e ha conseguito un titolo di alta formazione in Gis e tecnologie digitali per l'interpretazione e la comunicazione del paesaggio storico alla Scuola Normale Superiore di Pisa ed un Master in Sistemi Informativi Territoriali. È Dottore di Ricerca in Storia, Letterature e Culture del Mediterraneo con Indirizzo archeologico (Dipartimento di Storia dell'Università di Sassari). Ha collaborato con il Dipartimento di Storia in numerose indagini di scavo in tutta l'isola, e collabora stabilmente con la Soprintendenza archeologica concentrando la sua attività sul contesto urbano di Porto Torres dove ha lavorato direttamente sul campo come archeologo e rilevatore. Cultore della materia in Topografia Antica, svolge presso il Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica dell'Università di Sassari attività di ricerca incentrata sulla sperimentazione e verifica di strumenti e applicazioni digitali funzionali alla conoscenza, alla tutela, alla condivisione dei dati archeologici ed alla pianificazione urbanistica in contesti urbani pluristratificati.