Montegelato

Stratigrafia storica di un sito della campagna romana



Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 22 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788874487929
ISBN10: 8874487924
Ub.int: T713G V04d V26h

Anno di edizione:
Pagine: 224

Contenuto: Il volume, nato come "catalogo" dell'istituendo Museo nel Mulino di Montegelato racconta la storia di un territorio, testimonianza di un'eccezionale continuità di vita per oltre duemila anni. Il luogo, famoso per la presenza delle celebri cascate che ne fanno uno dei paesaggi più noti della Campagna Romana, è stato oggetto di ricerche archeologiche dalla metà dell'Ottocento, divenute sistematiche dagli anni Settanta con le ricognizioni e gli scavi realizzati dal British Museum di Londra con la collaborazione della British School at Rome e della Soprintendenza Archeologica dell'Etruria Meridionale. A partire dal 1950 con il celebre film "Francesco Giullare di Dio" di Roberto Rossellini diviene scenario di innumerevoli set cinematografici che fanno del luogo e del paese una piccola "Cinecittà".
L'indagine storica e antropologica, realizzata d'intesa con l'Archivio di Stato, il Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari e l'Università degli studi di Roma ha confermato la ricchezza della storia del sito in età medievale e moderna con l'abbandono del castello, la formazione della grande tenuta, la ricostruzione ottocentesca del mulino, utilizzato fino all'ultima guerra mondiale dall'ultimo "molinaro".
La costituzione del Parco Regionale della Valle del Treja ha finito per salvaguardare questo luogo nel più ampio contesto naturale e ambientale che comprende importanti centri antichi e moderni come Narce, Mazzano e Calcata.

Assessorato ai Beni Culturali e alla Cultura, questo volume è frutto di un intervento che rientra in un'operazione più ampia che vede impegnata la Provincia di Roma, secondo un preciso programma politico, nel campo dei musei e dei beni culturali in genere e della valorizzazione dei comuni del territorio provinciale.
L'Assessorato ai Beni Culturali, nell'ambito di una programmazione più ampia che tiene conto delle diverse specificità di tali beni, ha realizzato questo volume che rientra in una ideale collana di studi tematici e territoriali legati a musei già realizzati ed in corso di realizzazione come Anticoli Corrado, Allumiere, Cave, Cervara, Licenza, Genazzano, Nazzano, Vallepietra.
Nella logica di un'integrazione tra beni culturali e cultura, questo lavoro infine vuole essere un omaggio al centenario della nascita del cinema che ha trovato in un "angolo" della Campagna Romana uno dei più significativi luoghi di set cinematografici.