Molise. Un racconto fotografico



Autore:
Collana: Fotografia
Formato: 22 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849207934
ISBN10: 884920793X
Ub.int: T305A V15c V37e

Anno di edizione:
Pagine: 112

Contenuto: Un libro di pura visibilità? Certo, questo testo di “sole immagini” potremmo considerarlo come un contro canto delle “parole”, di quel tentativo di “scrittura a più mani” del testo recente “Molise, un paesaggio letterario”. L'educazione alla “pietas” del proprio territorio culturale è quindi necessariamente “didattica del paesaggio”: saperlo riconoscere (costruirne l'immagine) negli elementi reali ed in filigrana, nelle qualità evidenti e latenti, e nelle debolezze e degradi; saperlo desiderare infine, nei possibili esiti di azioni ri-costruttive, negli scenari dei futuri più auspicabili, sia materiali, di azioni economiche di sviluppo sostenibile, sia culturali, di azioni configurative di modellazione espressiva comprensibile ed accattivante. Pietre miliari è la parola giusta per descrivere questa “bozza” di album di famiglia del Molise, prima prova per un futuro Atlante. Ogni foto è stata scattata in successivi attraversamenti di monti e valli; è “pietra unica”, ma poi le pietre sono state raccolte ed impilate in gruppi ordinati, in un “magazzino della memoria” pronto per quella “costruzione conoscitiva”, che gli stessi paesaggi sembrano invocare, ogni “pietra” con il proprio universo: terre ed acque di montagne e valli, strade, case, gesti rituali del lavoro e delle feste, talvolta immagini di catastrofi, ma poi sempre di momenti felici, ricorrenti o casuali. Questo album di famiglia coglie i caratteri dei protagonisti: gli attori del paesaggio. Essi rientrano nelle due grandi famiglie degli elementi costituivi naturali di “madre terra” e negli elementi artificiali creati dall'uomo.