Letteratura ed emigrazione



Autore:
Collana: Letteratura e linguistica
Formato: 15 x 21 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788874481095
ISBN10: 8874481098
Ub.int: V21h R

Anno di edizione:
Pagine: 204

Contenuto: Il poderoso fenomeno dell'emigrazione ha richiamato raramente l'attenzione degli scrittori nazionali. Questo libro, che per la prima volta nella storiografia letteraria affronta il tema della partecipazione degli intellettuali al problema dell'emigrazione, studia sociologicamente le ideologie dei maggiori letterati dall'unità al fascismo e ai tempi nostri. E da questa esplorazione determina la risposta sulla disattenzione della letteratura rispetto a questo grave nodo.

Pasquino Crupi [Bova Marina, (Reggio Calabria) 1940] è direttore del settimanale politico-culturale "Calabria oggi" e coordina la pagina culturale del "Giornale di Calabria". Ha pubblicato: Mario La Cava, Cosenza, 1968; Saverio Strati e la letteratura d'invenzione sociale, Vibo Valentia, 1971; La Bibbia dei poveri, Firenze, 1971; La letteratura calabrese contemporanea, Firenze, 1972; La mala terra, Firenze, 1974; Francesco Perri, Reggio Calabria, 1975 (Premio Villa S. Giovanni); Maramao perché sei morto, Cosenza, 1976; La letteratura nello stato d'assedio, Ravenna, 1977; Storia tascabile della letteratura calabrese, Cosenza, 1977.