La valutazione ambientale strategica

La decisione strategica nelle politiche, nei piani e nei programmi urbanistici



Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849207736
ISBN10: 8849207735
Ub.int: T459D V11d V36h

Anno di edizione:
Pagine: 192

Contenuto: Il processo di definizione, gestione ed attuazione di politiche di organizzazione dell'assetto del territorio orientate ai principi dello sviluppo sostenibile si sviluppa, secondo il quadro concettuale definito da Agenda 21 e dai suoi epigoni, in maniera incrementale, attraverso il continuo e progressivo coinvolgimento, in termini qualitativi e quantitativi, delle comunità locali, e con una paziente ricerca di contatto e cooperazione tra sapere tecnico e sapere comune. La complessità delle problematiche indica la necessità dell'assunzione di un punto di vista particolare e non universale per la definizione e lo sviluppo di casi applicativi di definizione di indicatori per la valutazione della sostenibilità di processi di pianificazione territoriale, e di individuare, dove possibile, un'adeguata approssimazione di processi incrementali e partecipati, visto che tali processi non sono previsti esplicitamente dalla legislazione urbanistica e che prassi di questo genere non sono all'ordine del giorno nella pianificazione del territorio italiana. La valutazione ambientale strategica (VAS), il cui significato in termini normativi nella legislazione italiana andrà, nel breve periodo, definito attraverso opportuni atti legislativi, è, già da tempo, una procedura, o, forse meglio, un orizzonte concettuale, molto importante per le valutazioni ex ante, in itinere ed ex post della definizione, gestione ed attuazione delle politiche del territorio. Di particolare rilievo, metodologico e pratico, è il "rapporto ambientale", definito ai sensi dell'art. 5 della Direttiva 2001/42/CE del Parlamento europeo e del Consiglio sulla VAS, concernente la valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull'ambiente. La VAS rappresenta, sostanzialmente, una risposta articolata, complessa e qualificata alle esigenze che si riconoscono nella riflessione corrente sulle problematiche dello sviluppo sostenibile in rapporto alla valutazione delle ricadute territoriali delle politiche di investimento pubblico dell'Unione Europea


Maurizio Garano, professore associato di Tecnica e Pianificazione Urbanistica, insegna nella Facoltà di Architettura L. Quadroni, Università La Sapienza di Roma Analisi ambientale presso il Corso di Laurea in Pianificazione e Gestione del Territorio e dell'Ambiente e insegna anche nel Master URBAM (Urbanistica per la pubblica amministrazione). Ha insegnato presso: l'Università di Reggio Calabria, dove ha fatto parte del Collegio dei docenti del Dottorato in Pianificazione Territoriale. Ha tenuto corsi e seminari presso università straniere tra cui quelle di Maputo, di Lille e di Newcastle. Ancor prima, negli anni '70 e '80, è stato ricercatore presso l'ISPE, organo del Ministero del Bilancio e P.E. Ha pubblicato saggi su problemi di valutazione ambientale nei piani e nei progetti urbani.