La triplice sponda

Popoli e lingue di Sicilia. Secondo volume



Autore:
Collana: Letteratura e linguistica
Formato: 15 x 21 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849245288
ISBN10: 9788849245288
Ub.int: T501C V22C

Anno di edizione:
Pagine: 320

Contenuto: Collana «Nuovo Millennio» seconda serie
direttore: FRANCESCO MERCADANTE
condirettori: NINO BORSELLINO, ANTONIO PUNZI, MARIA STELLA BARBERI

Questo secondo (e ultimo) volume della Triplice Sponda abbraccia il periodo politicamente e culturalmente più vitale e creativo della storia medioevale siciliana (si parla di qualcosa di assai vicino ad una rinascenza): periodo che va dalla conquista araba alla fine della dinastia sveva, in cui l'azione costante dei sovrani normanni riesce a costruire l'unità del Regnum Siciliae. Alla trattazione dei periodi bizantino, musulmano e normanno della storia siciliana l'A. non ha ritenuto un fuor d'opera premettere il richiamo dei caratteri generali di quelle civiltà, nella considerazione che tale richiamo può meglio illuminare la lettura delle vicende isolane; tanto più che si tratta di civiltà distanti – quale più quale meno – dalla tradizione occidentale, che non godono nel nostro Paese di un diffuso interesse culturale.
È stato, in particolare, abbozzato un profilo essenziale della civiltà vichinga – progenitrice di quella normanna – una civiltà che, sorta, anzi, esplosa in Scandinavia alla fine dell'VIII sec. d.C. si diede una missione deliberatamente cosmopolitica e nei tre secoli del suo più attivo svolgimento (IX-XI sec.), determinò o condizionò, fra l'altro, l'assetto politico dell'Europa occidentale e orientale. Di tale civiltà – anch'essa conosciuta presso di noi nei suoi tratti epidermici – la vicenda dei cavalieri che, negli anni intorno al Mille, calarono in Italia di cui conquistarono il Meridione e la Sicilia, costituisce, come vedremo,
l'evoluzione mediterranea filtrata e latinizzata in terra di Normandia.

CARMELO GERACI, magistrato della Corte dei Conti, ha per lunghi anni parallelamente svolto un lavoro di ricerca, confronto e riflessione nel campo della scienza giuridica, curando, con traduzioni, introduzioni e commenti, l'edizione italiana di opere fra le più rappresentative del pensiero giuridico europeo e nordamericano (Kelsen, Merkl, Hauriou, Holmes, Maitland, Wade): opere tutte che fanno parte della collana “Civiltà del diritto”, diretta da Francesco Mercadante presso l'editore Giuffré. In campo letterario, ha tradotto, introdotto e commentato il Viaggio intorno alla mia camera e la Spedizione notturna intorno alla mia camera di X. De Maistre (1999). L'A. ha ricevuto per questa attività il “Premio della cultura” della Presidenza del Consiglio dei Ministri (1976), il “Premio nazionale della traduzione” (1996) e il siciliano “Premio Colapesce” (2001).

Questa seconda serie della collana «Nuovo Millennio» si congiunge alla prima serie, dedicata principalmente a titoli di filosofia e scienza della politica, di diritto, di storia, di economia: ma non senza una novità degna di considerazione. D'accordo con l'Editore, la Direzione ha ritenuto di dover procedere ad allargare la collana, dotandola di una sezione letteraria, fatte salve, ovviamente e rigorosamente, le esigenze della compatibilità. I titoli della seconda sezione saranno scelti, attingendo prevalentemente alla vena di quegli autori, tanto più se già presenti nella prima sezione, che abbiano saputo rompere il guscio dei generi. Non è raro il caso del giurista, per fare un solo esempio, che irrompa sulla scena letteraria con un capolavoro di narrativa; né quello, per converso, del romanziere che dia un decisivo contributo alla riflessione filosofica, tanto più se impegnata. Saranno accolti in tutta la pluriversa vivacità del loro estro.

Nella stessa collana
JAN PATOcKA, Europa e post-Europa
GIUSEPPE OCCHIATO, Oga Magoga
GIUSEPPE GANGEMI, G. B. Vico nel pensiero di Silvio Trentin. Un giudizio sulle massonerie
VALERIO MORI, Mondo naturale e «Regnum hominis»
MARIA STELLA BARBERI, GIUSEPPE FORNARI, Il riscatto dei fanti. Caporetto tra letteratura, storia e memorialistica
GIUSEPPE BUTTÀ, Irving Kristol. L'avventura di un ‘liberal'
GIUSEPPE GANGEMI, Innovazione democratica e cittadinanza attiva
CARMELO GERACI, La triplice sponda. Popoli e lingue di Sicilia
ANDREA FAVARO, Giovanni Pontano. Obedientia cum prudentia. Radici filosofiche dello Stato moderno
AUGUSTO DEL NOCE, Filosofia politica e «cultura dei valori». Scritti su Il Tempo (1975-1990), a cura di Marco BRIGNONE

in preparazione
RAFFAELE TAMIOZZO, Per la tutela del patrimonio culturale
JEAN CHAVOT, Zero avanti Cristo
JEAN JACQUES ROUSSEAU, Del contratto sociale o principi dei diritti politici. Versione critica a cura di Giovanni INCORVATI