La panchina dei poeti

(L'illusione di dialogare)



Autore:
Collana: Letteratura e linguistica
Formato: 15 x 21 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849214048
ISBN10: 8849214049
Ub.int: T813B V22b

Anno di edizione:
Pagine: 176

Contenuto: Ghirardi è narratore e poeta degli spazi. La sua ispirazione tende spesso a condensare il flusso immaginativo in una matericità imminente, coraggiosa e in presa diretta, radiosamente fulminea, come nel caso delle apparizioni dell'alter ego del protagonista, la Poetessa. È come se perfino il settecentesco brulichio dei fantasmi veneziani avesse eluso la fissità della nostalgia, fluisse fuori dalla cornice di un Longhi e di un Guardi, e si confondesse tranquillamente in mezzo a noi. Provvisto di una spregiudicatezza tutta giovanile e moderna nel gettarsi nei meandri del quotidiano, nell'abbandonarsi ad essi senza timore, Ghirardi elabora una personale strategia per mimetizzarsi, e per meglio sferrare alla modernità il proprio dissenso.
Renato Minore
(dalla prefazione)

Giulio Ghirardi è nato e vive a Venezia. Dopo vent'anni di militanza nella critica d'arte (volumi, saggi interdisciplinari, articoli per quotidiani e riviste nazionali e internazionali) si è affacciato stabilmente all'altrove creativo e riflessivo, a partire dagli anni '90, attraversando, sfiorando quasi tutti i generi letterari, senza sostare definitivamente in alcuno, mantenendosi fedele a un linguaggio ironico e spregiudicato (P. Leoncini). Le sue opere poetiche, saggistiche, narrative, hanno ottenuto premi e consensi, anche internazionali e hanno richiamato l'attenzione di critici, letterati, giornalisti, studiosi, personaggi di ogni estrazione culturale e ambientale: S. Bettini, G. Marchiori, E. Steingraeber, A. Sala, G. Selvaggi, A. Arslan, M. Bertosa, A. Spinosa, C. della Corte, G. Zucconi, C. Magris, P. Mildonian, E. Pittalis, G. M. Pilo, S. Palatini, P. Leoncini, E. Rossignoli, G. Lugaresi, R. Lamantea, I. Crotti, V. Bezzi, B. S. Zanini, P. L. Sabatti, A. Fonda, S. Mariani, A. Paglia, ecc. Fondamentale il sostegno critico e interpretativo di R. Minore, affidato a prefazioni, saggi, articoli di alto livello. La produzione di Giulio Ghirardi (molto vasta, ricca di inediti e di titoli di prossima apparizione 2002/2006) è stata in larga parte pubblicata da Gangemi Editore, Roma (Per motivi di spazio, Anime di confine, Un poeta a metà, La memoria a piastrelle, L'occhio e la pagina, Elzeviri per Margherita, Finestre di Voce/Voice windows). Alcune opere (Con le viscere dell'ironia, La porta girevole, ecc.) sono state tradotte in inglese e in altre lingue. Elzeviri per Margherita è stato presentato a RAI-Sat, Album, da R. Minore (2003). Giulio Ghirardi ha collaborato a quotidiani e riviste nazionali e internazionali, a rubriche radiofoniche e televisive. I principali titoli di Giulio Ghirardi sono presenti nella Library of the Congress di Washington.
La svolta, lunga e sofferta, di Ghirardi è testimoniata da inediti di vasta estensione: una ventina di titoli dedicati alla poesia, alla prosa, al racconto, al saggio narrato (1972-1992).

Si sono occupati (di G. Ghirardi) quotidiani e riviste nazionali ed internazionali (1972-2005):
Il Corriere della Sera, Il Tempo, Il Gazzettino, Il Messaggero, Il Piccolo, l'Eco di Padova, l'Eco di Bergamo, Mondo Libero, Il Gazzettino Illustrato, Vita Nuova, Il Giornale dell'Arte, Il Giornale d'Italia, Linea Grafica, Notizie d'Arte, Süddeutsche Zeitung, Marco Polo, L'Osservatore Politico-Letterario, Glas Istre, Arteletta, La Nuova Venezia, Il Mattino di Padova, La Tribuna di Treviso, L'Adige, Il Mattino di Bolzano, Il Corriere delle Alpi, Il Corriere di Roma, Il Massimiliano, Idea, Effe-Feltrinelli, RAI, reti nazionali e locali, Cortina, 50 e passa, Forum (organo ufficiale dell'Accademia di Scienze ed Arti di Croazia), Oggi e domani, L'immaginazione, Venews, il Messaggero veneto, ecc.