La città del Grande Raccordo Anulare



Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849220766
ISBN10: 8849220766
Ub.int: T523B V02c V25h

Anno di edizione:
Pagine: 320

Contenuto: Il grande raccordo anulare di Roma è una delle figure infrastrutturali piu' forti sul territorio nazionale – grande collettore dei movimenti urbani romani – è la più importante infrastruttura metropolitana italiana per quantità di movimenti e per capacità di drenaggio di denaro pubblico, un'infrastruttura in continuo e perenne cambiamento. La formazione di questa infrastruttura è uno dei momenti-chiave nella costruzione della contemporaneità a Roma. Osservato per la prima volta nella sua interezza, il territorio urbano della città del GRA è uno spazio contraddittorio ed intermittente. Gli insediamenti urbani sono un insieme eterogeneo di isole debolmente collegate con il nucleo storico della città, un arcipelago sconnesso di frammenti. Percorrendo il GRA ci si trova di fronte ad un numero consistente di episodi urbani che potrebbero costituire una città autonoma se solo avessero la forza di “fare sistema”. Il NPRG della città di Roma, pur riconoscendo che l'organismo urbano contemporaneo di Roma è costituito da due entità diverse: un nucleo centrale consolidato e un arcipelago di frammenti esterno, non ha definito una strategia chiara per l'evoluzione del sistema arcipelago. Le proposte contenute nella ricerca puntano ad indicare uno scenario alternativo per la città di Roma, dove il sistema più esterno, la città arcipelago-la città del GRA, emerge come un sistema urbano complementare ma, allo stesso tempo, autonomo rispetto a quello consolidato.

Marco Pietrolucci è architetto, Dottore di Ricerca in Composizione Architettonica ed Urbana ha conseguito nel 2004 il Master Internazionale di Progettazione Urbana Architettura/ Storia/Progetto diretto dal Professor Francesco Cellini, presso l'Università “Roma Tre”. Ha svolto attività didattica e di ricerca presso il Dipartimento IDEA della Facoltà di Architettura di Pescara e nei Programmi Italiani delle Università Americane Waterloo University e Northestern University. È responsabile del settore tecnico urbanistico della Confedilizia di Roma e del Lazio dove svolge attività di coordinamento di gruppi di ricerca sui temi della trasformazione e valorizzazione del patrimonio esistente. È responsabile per la Confedilizia di Roma e del Lazio dei rapporti con società ed Enti Istituzionali. A fianco dell'attività didattica e di ricerca svolge un'intensa attività professionale. Nel 2006 fonda lo Studio Pietrolucci Studio Associato, associazione professionale che opera in Italia e all'estero nel campo della progettazione architettonica ed urbana. Per la sua attività ha ricevuto numerosi ed importanti riconoscimenti nazionali e internazionali.