L'urna

Il segreto del ponte dimenticato



Autore:
Collana: Letteratura e linguistica
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849227703
ISBN10: 8849227701
Ub.int: T446H V22h

Anno di edizione:
Pagine: 128

Contenuto: Leggende di vecchia data narrano di un segreto custodito dagli influenti Patriarchi di Aquileia, che ebbero affidato dagli "Avveduti", gruppo di potenti, teologi, dotti, con proseliti pure nell'XI e XVII sec., in lotta perenne con i "Cavalieri di Cesare", consorteria del I secolo (ancora oggi segreta) formata da uomini dei ceti del cristianesimo di Roma, tra cui nobili, politici, liberti, tribuni del Pretorio e ricchi funzionari imperiali. Andando alla ricerca di qualcosa di indecifrabile, quasi come fosse non di questo pianeta, gli studiosi si imbattono in talune scoperte la cui natura è invece terrena ed è racchiusa in una consapevolezza la cui origine si perde nella notte dei tempi … Una conoscenza eretta su concetti perduti (o solo dimenticati) utili all'Umanità nel cambio dell'era, dopo il "nuovo inizio" previsto dal Calendario Maya del Lungo Compimento. Attraverso la rivalutazione di usuali concetti spirituali ed esoterici, la ricerca condurrà ad esaminare "sé stessi" in relazione ad un tema stimolante: il nesso tra l'uomo e l'esistenza, nell'ottica del pensiero laico/massonico e quello religioso, muovendo da qualche assioma misterico-simbolico.

ANGELO FULCO, ingegnere, vive e lavora a Reggio, è scrittore, pittore figurativo, attore amatore, sceneggiatore, regista e produttore di audiovisivi. Impegnato nel sociale, co-fonda e presiede per anni l'Ass. cult. Il Torrione della Battagliola, senza fini di lucro, che nel tempo diviene portatrice di cultura per il sociale ricevendo l'elogio della società civile e il Premio culturale Trapezomata. Dopo aver recitato nel gruppo teatrale formato dai membri dell'Ass. cult. (a favore di Telethon distrofia muscolare, AIL, ADSPEM, AIPD, ecc.) e aver co-fondato a Reggio un Teatro (dove proietta con buon successo di pubblico i propri audiovisivi tra cui: "Cronache di un eccidio, Argostoli Grecia, 9/23 settembre 1943" riduzione de "I giorni di Cefalonia" di D. Gentilomo; "Alfonso Frangipane 1881-1970 una vita dedicata all'arte e alla scuola"), crea la compagnia Il teatro del Novero di cui è direttore artistico; ora assieme all'Ass. cult. sviluppa iniziative culturali con serate a tema e raccolte fondi finalizzate alla solidarietà (ad es. a favore del C.I.F. Casa delle donne Madonna di Lourdes / ragazze madri gestanti nubili – 25/11 Giornata internazionale contro la violenza sulle donne) e alla istituzione di premi alla ricerca per giovani laureati volontari presso l'apprezzato Istituto delle cellule staminali/ Banca del cordone ombelicale di Reggio. Con lo pseudonimo Angelo Fegari pubblica L'Uomo delle viole, biografia di San Gaetano Catanoso (1879-1963); poi, mette in scena l'opera Vita e carisma di Padre Gaetano, sua la regia e suo l'adattamento teatrale. Tra i riconoscimenti ricevuti: il 3° Premio Internazionale di Saggistica, Narrativa, Poesia "S. Gaetano Catanoso" per il racconto "Padre Gaetano, perfectus homo dei".