L'ornato liturgico e l'architettura cultuale



Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 24 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849241525
ISBN10: 9788849241525
Ub.int: T307C V05f

Anno di edizione:
Pagine: 144

Contenuto: Per meglio comprendere il rapporto tra ornamento e architettura cultuale, il volume è stato pensato in due parti: nella prima, dal titolo “Le stagioni dell'ornato nella modernità”, si analizzano le opere e il pensiero, in ordine cronologico, dall'inizio alla fine del secolo scorso, di Maestri che hanno lavorato nel solco dell'opera dell'Artista totale. Nella seconda parte, dal titolo “Work in Progress: sulle orme di Matisse”, si presentano idee, studi, progetti e realizzazioni dei nostri giorni, compresa l'opera, appena ultimata, di Santiago Calatrava, maestro dell'arte della tecnica, ma anche della tecnica dell'arte, nella cappella San Gennaro nel Real Bosco di Capodimonte, a Napoli, dove l'architetto spagnolo ha ripensato gli interni e gli arredi, fino ai paramenti, proprio alla riscoperta dell'Arte totale. «È una fusione di diverse arti che convergono in un lavoro, autonomo, onorando l'arte campana e dando luce alla città partenopea», cosí Calatrava all'inaugurazione dell'opera, il 6 luglio 2021.

Danilo Lisi è nato a Frosinone nel 1953. Si laurea nel 1978 presso l'Università “La Sapienza” di Roma. Si definisce architetto-viaggiatore: ha infatti girato un po' per tutti i continenti. Libero professionista, ha
al suo attivo una notevole esperienza di progettazione e direzione lavori nel campo delle Opere Pubbliche. Negli ultimi anni si dedica in particolare al tema dell'architettura cultuale realizzando 5 nuovi complessi parrocchiali e partecipando a diversi concorsi in Italia e all'estero. All'attività professionale affianca quella di docente: già titolare di cattedra presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli e l'Accademia di Belle Arti di Brera in Milano, dal 2014 insegna presso l'Accademia di Belle Arti di Roma. Sono molteplici le Istituzioni di respiro internazionale che hanno ospitato sue conferenze e mostre, tra queste recentemente: la “Ensad” di Parigi, la “Biblioteca Alexandrina” di Alessandria d'Egitto, la “Beirut Arab University” di Beirut, il “Cultural Center Al Hussein” di Amman in Giordania e il “Municipio” di Abha, nella provincia di Asir in Arabia Saudita. Le sue opere sono state pubblicate sulle maggiori riviste del settore. Nominato “Ambasciatore del Design 2020”, IDD 2020, da parte del MAECI e del MiBACT.