L'Episcopio di Porto (Fiumicino)

Trasformazioni dal tardo-antico al Ventesimo secolo



Autore:
Collana: Archeologia, Restauro
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849203967
ISBN10: 8849203969
Ub.int: T518C V16a V27d

Anno di edizione:
Pagine: 64

Contenuto: Un'antica sede vescovile, quella di Porto, che ha alternato nel tempo momenti di splendore a periodi di decadenza, in rapporto alle vicende storiche di Roma e della vicina Ostia. Questa diocesi suburbicaria, ossia esterna alle mura romane, ha avuto tra i suoi vescovi personaggi famosi come Rodrigo Borgia, divenuto poi papa con il nome di Alessandro VI (1492-1503), Cristoforo Madruzzo, uno dei promotori del Concilio di Trento, il cardinal Bartolomeo Pacca (1821 - 1830), noto per alcuni provvedimenti legislativi sulla conservazione dei monumenti. Non sempre sono chiare le vicende costruttive di questo complesso, formatosi forse su un presidio fortificato romano, presso l'antico porto esagonale di Traiano: dall' incastellamento medioevale alle trasformazioni cinquecentesche e seicentesche sembrano potersi fare soltanto ipotesi, basandosi sulle murature e sui pochi documenti a disposizione. Nel corso del XVIII secolo l'Episcopio conosce invece una fase di inaspettato splendore grazie ai cardinali Pietro Ottoboni junior (1734 - 1738), che ristruttura la facciata principale del piccolo cortile interno, e Federico Lante della Rovere, che nel 1771 apre sulle mura perimetrali un maestoso Portale per accogliere degnamente i visitatori in arrivo da Roma attraverso la via Portuense. Un luogo solitario e affascinante, che merita di essere visitato e compreso, e che ci si augura possa presto essere incluso in un vasto parco litoraneo esteso dagli antichi porti di Claudio e Traiano, ai margini dell 'Aereoporto di Fiumicino, fino ad Ostia Antica, Castel Fusano e Capocotta.