L'architettura dei Parchi a Barcellona

Nuovi paesaggi metropolitani



Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849203509
ISBN10: 8849203500
Ub.int: T435C V00i

Anno di edizione:
Pagine: 128

Contenuto: Il parco pubblico vive una nuova stagione, fertile di temi ed esiti. La ricerca ha come campo di applicazione l'area metropolitana di Barcellona dove una serie di opere realizzate, in un arco temporale che comprende l'ultimo decennio, segnala un aggiornamento di temi e comportamenti nel progetto degli spazi liberi collettivi. A Barcellona, dopo l'eroica stagione degli interventi sullo spazio pubblico della città avviati all'inizio degli anni '80, nuove realizzazioni di architettura del paesaggio, pur fondando i propri riferimenti nella tradizione moderna e contemporanea del progetto dello spazio pubblico, si confrontano con temi di riqualificazione, recupero ambientale e paesaggistico di parti di territorio frammentate e disarticolate. Sono opere realizzate in condizioni geografiche e topografiche critiche, aree di margine, limite tra periferia e campagna, in prossimità se non a ridosso di nodi infrastrutturali, all'interno di nuovi brani di città, lungo e dentro fossi e torrenti. Questa condizione di luogo e di temi caratterizza molto i singoli interventi, portando nel progetto di paesaggio e dello spazio pubblico contenuti di carattere ambientale e partecipativi che arricchiscono il valore estetico di queste opere. Ventidue realizzazioni, raccontate e descritte per “comportamenti” in relazione ai temi specifici che le caratterizzano, per sviluppare una riflessione che si sofferma su nodi problematici a reazione con esiti creativi; il libro intende offrire diversi itinerari di lettura: per geografie, per temi, per linguaggi, per autori. Si registra un cambio di prospettiva con il quale l'approccio paesaggistico investe lo spazio pubblico della città attraverso la ricerca di nuovi temi, generando nuove forme e significati. Un processo evolutivo che scambia comportamenti operativi e linguaggi espressivi tra città e giardino, tra architettura e natura. Sono particolari attitudini della cultura del progetto contemporaneo, indizi che affermano l'avvenuto sconfinamento dell'architettura del paesaggio nel campo del disegno urbano; una prassi concreta di opere e realizzazioni che alimenta e vivifica un laboratorio di sperimentazione sui processi che hanno investito l'architettura.