Il territorio di Montottone tra catasti e documenti d'archivio

L'argilla e il compasso



Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 21 x 29,7 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849210606
ISBN10: 8849210604
Ub.int: T307A T713G V06i V37f

Anno di edizione:
Pagine: 112

Contenuto: Il libro coglie lo spunto dal ritrovamento di vario materiale catastale storico nell'archivio di Montottone. Tra questo materiale il libro dei rilievi delle proprietà presenti nel territorio comunale, datato al 1751-53. Il documento assume particolare interesse, oltre che per la sua intrinseca rarità, per le notizie contenute sulle molteplici realtà che emergono dai catasti storici; ed è nel quadro più vasto dello studio di vari catasti storici marchigiani che questo tassello viene ricollocato.
Altri materiali d'archivio documentano con insolita precisione lo sviluppo edilizio del borgo. Lo studio esplora in tal modo il lento evolversi, a partire dal XV secolo, dell'immagine del binomio borgo-campagna strettamente correlati ed inseriti nel più generale contesto degli eventi storici e ambientali che hanno modellato il paesaggio delle Marche meridionali, oggi cosí apprezzato nella sua diversificata e umanizzata bellezza.

Tommaso Breccia Fratadocchi, architetto. Ha iniziato l'attività di studio sulle tematiche della tutela del paesaggio con l'elaborazione del Piano Paesistico del versante aquilano del Gran Sasso (1968-1969). Nel campo degli studi di impatto ambientale ha diretto gli studi dei piani di sviluppo degli aeroporti di Roma Fiumicino e Ciampino (1984-1993) e dell'aeroporto di Lamezia Terme (2001-2002). Studioso di storia dell'architettura medievale nelle regioni storiche dell'Armenia e del Vicino Oriente (1966-2000). Ha insegnato 'Storia delle tecniche architettoniche' presso la Facoltà di Architettura dell'Università "G. D'Annunzio", Pescara. Autore di vari contributi in diverse pubblicazioni, in particolare: Architettura Medievale Armena, Roma, De Luca, 1968 - La chiesa di Soradir, Roma, De Luca, 1971 - Architettura Armena, Roma, De Luca, 1988.