Il memoriale in cui è incisa la nostra Storia

Quarto, 5 maggio 1860



Autore:
Collana: Storia, Filosofia, Religione
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849220322
ISBN10: 8849220324
Ub.int: T458f T518D V91e V24i BRAMP

Anno di edizione:
Pagine: 144

Contenuto: Si dice che un giorno a Quarto sorgerà un monumento con su tutti i nomi dei mille incisi nel marmo. Sarà cosa che onorerà la patria..." [Giuseppe Cesare Abba]

All'alba del 5 maggio 1860, 1089 volontari, giovani e per lo più settentrionali, partirono dallo scoglio di Quarto verso la Sicilia per sbarcare l'11 maggio a Marsala. Combatterono a Salemi, Calatafimi e Palermo prima di risalire la penisola fino al Volturno. Questi furono i Mille: studenti, medici, ingegneri, avvocati, commercianti, operai ed artigiani, aristocratici romantici ed artisti, alcuni dei quali in camicia rossa ed armati in modo disparato a cui s'aggregarono i picciotti, i molti giovani siciliani insorti e le migliaia di volontari del meridione. Oggi, a centocinquanta anni di distanza, è stato realizzato il "memoriale dei mille", una lastra lunga 30 metri sulla quale sono incisi i nomi di tutti quei 1089 volontari, affinché lo scoglio di Quarto possa essere non solo il ricordo di un evento storico, bensí memoria viva di quelle anime che a bordo dei vapori "Lombardo" e "Piemonte" salparono verso l'Unità con una sola idea nel cuore: l'Italia!