I tracciati di cantiere -

Disegni esecutivi per la trasmissione e diffusione delle conoscenze tecniche - Executive drawings for the transmission and dissemination of technical knowledge - Dibujos ejecutivos para la transmisión y difusión de conocimientos técnicos



Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849232660
ISBN10: 9788849232660
Ub.int: T508D V16h

con parte dei saggi in inglese e spagnolo


Anno di edizione:
Pagine: 176

Contenuto: Lo studio dei tracciati di cantiere e i segni incisi sulla pietra come meccanismi di trasmissione delle regole teoriche dell'architettura storica alle pratiche dei cantieri edilizi ha offerto ultimamente nuovi spunti di riflessione sull'organizzazione e la gestione del lavoro legato alla costruzione antica. Sulla base delle riflessioni metodologiche e le prime classificazioni proposte dagli editori in un precedente volume pubblicato in questa stessa collana, questo lavoro cerca di arricchire il panorama degli studi su un tema generalmente poco trattato. Questo secondo volume sui tracciati di cantiere nasce, infatti, dall'esigenza di riunire in un contributo unico le ricerche internazionali realizzate, negli ultimi anni, da diversi gruppi di studiosi. L'obiettivo principale è quello di offrire un panorama diacronico sull'impiego di queste pratiche e un'analisi dei diversi punti di vista nella lettura dei procedimenti di pianificazione e produzione dell'architettura.

CARLO INGLESE, 1967, Architetto, PhD, Ricercatore della “Sapienza” Università di Roma, docente di discipline di Scienza della Rappresentazione. Si occupa di Rilievo, in particolare in ambito archeologico. Tra i rilievi principali: Anfiteatro Flavio, Arco di Giano in Roma; Teatro ed Anfiteatro romano di Merida; Teatro greco in Siracusa, Progetto Athena; Chiese rupestri nell'Open Air Museum di Goreme.

ANTONIO PIZZO, 1971, Archeologo e Cientifico Titular del CSIC (Spagna) presso l'Instituto de Arqueología (Mérida). Ha diretto varie ricerche, scavi archeologici e collaborato con diverse istituzioni scientifiche europee. È uno dei promotori ed editori della Serie Arqueología de la Construcción.

Con contributi di: Josè Antonio Ruíz de la Rosa, Carlo Inglese, Antonio Pizzo, Isabel Gutiérrez Deza, Cinzia Conti, Benedetta Adembri, Luca Cipriani, Filippo Fantini, Miguel Ángel Cagigal Vera, Miguel Ángel Alonso Rodríguez, José Calvo López, Miguel Taín Guzmán, Idoia Camiruaga Osés, Juan Carlos Molina Gaitán, Begoña Soler Huertas, Giangiacomo Martines, Matthias Bruno, Marco Peroni, Alessandra Carriero, Fabio Sabbadini.