I grandi vecchi della storia

Alla ricerca dei segreti della longevità e della capacità creativa



Autore:
Collana: Letteratura e linguistica
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849241839
ISBN10: 9788849241839
Ub.int: T500A VFDS

Anno di edizione:
Pagine: 160

Contenuto: Lo scopo di questo libro non è stato tanto quello di fornire una breve biografia dei grandi vecchi del mondo di tutte le epoche, quanto quello di dare un contributo alla comprensione dei problemi relativi alla senescenza, alla longevità, alla conservazione e all'arricchimento delle capacità creative in età senile, attraverso l'analisi della storia di questi illustri protagonisti. La descrizione può apparire scarsamente proporzionata per la presenza di numerosi personaggi contemporanei e pochi tra quelli vissuti in epoche antiche. La ragione principale consiste nel fatto che l'incremento vistoso della durata di vita si è verificato solo dalla metà del secolo scorso, oltre all'inattendibilità delle date di nascita e di morte di molti personaggi del passato che pertanto non abbiamo potuto includere.

Massimo Palleschi è un appassionato cultore della Geriatria, alla quale ha dedicato gran parte della sua attività professionale. Ha ricoperto il ruolo di Primario della Divisione di Geriatria dell'Azienda Ospedaliera San Giovanni-Addolorata di Roma. È Presidente onorario e Socio fondatore della Società Italiana Geriatri Ospedalieri (attualmente SIGOT). Per oltre 20 anni è stato il Direttore della rivista “Geriatria”. È autore di 150 pubblicazioni scientifiche e di diverse monografie, l'ultima pubblicata con la Gangemi Editore (2020): Impariamo a vivere, impariamo a invecchiare. È stato relatore in temi prevalentemente geriatrici a Congressi nazionali e co-Presidente del Congresso Internazionale di Geriatria di Roma (2002). Svolge intensa attività di divulgatore scientifico nell'ambito della sanità ed in particolare della gestione della salute.

Graziella Palleschi laureata in lettere, ha intrapreso la carriera di insegnante nella scuola statale. Successivamente si è dedicata ai problemi della cura del libro, all'organizzazione bibliotecaria e alla promozione della lettura.