I Domenicani in Calabria

Storia e architettura dal XV al XVIII



Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849207262
ISBN10: 8849207263
Ub.int: T303F T506B V02i V92b

Anno di edizione:
Pagine: 224

Contenuto: L'espansione domenicana in Calabria ebbe inizio con la fondazione del convento di Catanzaro nel 1401, e si protrasse per tutto il XV e XVI secolo, arrestandosi soltanto nei primi anni del '600, con la fondazione di una novantina d'insediamenti sparsi capillarmente per tutto il territorio. L'indagine muove dallo studio dell'origine e sviluppo dell'ordine di fondazione duecentesca, in un ambito territoriale ben definito, individuando, attraverso le articolate dinamiche insediative, le strutture architettoniche. In Calabria, le fondazione domenicane si trovano sparse nel territorio in modo capillare, e occupano sia le città più importanti, come moltissimi medi e piccoli centri minori. Le strutture, sorte molto spesso su preesistenze, erano collocate sia nel centro della città, che ai margini, sulle mura cittadine, e in alcuni casi, fuori dal centro abitato, in stretto rapporto con le vie di comunicazione più importanti. L'edilizia domenicana, proprio per le sue vaste dimensioni, può essere considerata come un fenomeno complesso. Pertanto la ricerca, sulla base della stroriografia e delle fonti documentarie, ha cercato di individuare la maggior parte degli insediamenti domenicani esistenti in Calabria, nonostante gli abbandoni, le distruzioni e le trasformazioni, in modo da costituire una mappa sull'entità e la consistenza del vasto patrimonio edilizio esistente rapportabile con le tipologie chiesastiche e conventuali, nel panorama più vasto dell'edilizia "mendicante".


Ornella Milella, professore associato di Storia dell'Architettura presso la facoltà di Architettura di Reggio Calabria, si è interessata a temi specifici della città meridionale e delle trasformazioni urbane con particolare riferimento alla Calabria. Ha pubblicato saggi sull'edilizia rurale e sulle trasformazioni urbane del territorio. Nell'ambito dell'architettura religiosa calabrese, ha approfondito i temi della storia e architettura della Compagnia di Gesù e degli ordini mendicanti.
Foca Accetta, laureato in materie letterarie presso l'Università degli Studi Roma Tre, s'interessa di storia socio-religiosa della Calabria moderna, con particolare riferimento agli ordini mendicanti. È autore di numerosi saggi riguardanti la storia degli ordini religiosi, in particolare agostiniani e domenicani, fondati principalmente su documenti inediti.
Francesca Passalacqua, architetto, è dottore di ricerca in Conservazione dei Beni Architettonici e dal 2002 è titolare di un assegno di ricerca nello stesso settore presso il Dipartimento PAU della Facoltà di Architettura di Reggio Calabria. Attualmente collabora ai corsi di Storia dell'Architettura. È autrice di saggi sulla storia dell'architettura, in ambito calabrese e siciliano, con particolari approfondimenti sull'architettura religiosa.