Guida dei Mitrei di Roma antica

Il fascino di Roma sotterranea



Autore:
Collana: Archeologia, Restauro
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Cartonato
ISBN13: 9788874489923
ISBN10: 8874489927
Ub.int: T709B V16b

Anno di edizione:
Pagine: 256

Contenuto: Collana ROMA ANTICA diretta da Carlo Pavia

Il Mitraismo è, tra le religioni antiche di epoca romana, quella che più incuriosisce. Il motivo va ricercato nella grande quantità di nessi in comune con il Cristianesimo. Attraverso una attenta analisi, approfondita e assai mirata, Carlo Pavia è riuscito a chiarire alcuni aspetti di quella che potrebbe essere definita una complessa simbologia di una filosofia che, nata 2.000 anni prima di Cristo, si modifica nell'area ellenistica fino a diventare fiorentissima in ambito romano. Le splendide fotografie, i disegni ricostruttivi e le piante che l'autore, di suo pugno, ha realizzato, oltre ad un testo chiaro ed entusiasmante, coadiuvato da uno stile e una forma ormai sperimentati con successo nelle sue precedenti e, in ordine di tempo, opere Guida di Roma sotterranea e Nel Ventre di Roma (Gangemi Editore), fanno di questo libro anche un vademecum per tutti coloro che vogliano inebriarsi dell'antico fascino dei numerosi mitrei ancora esistenti in Roma, ad Ostia e nel mondo romano. L'autore punta molto l'attenzione sulle fonti letterarie cristiane come Giustino, Girolamo, Agostino, Origene, Tertulliano, tutti impegnati a sottolineare il contrasto tra il Mitraismo, filosofia indubbiamente originale ed innovativa, e gli altri culti contemporanei, con particolare riguardo al Cristianesimo nascente. Approfondita appare anche l'analisi delle numerose testimonianze archeologiche, dalle pitture alle sculture, dai luoghi di culto a quelli sincretistici. Alla fine il lettore ha davanti a sé un chiarissimo quadro circa il cerimoniale misterico mitraico, l'atteggiamento di convivenza o di intolleranza nei confronti degli altri culti e soprattutto le diverse prospettive salvifiche che entrambi le religioni, Mitraismo e Cristianesimo appunto, seppero proporre ai loro seguaci. Oro, incenso e Mithra è il sottotitolo che meglio non avrebbe potuto sintetizzare il contenuto del volume: lo scontro tra il Mitraismo e il Cristianesimo in un periodo ben preciso della storia romana. I mitrei sono ancora impregnati dell'odore acre del sangue del toro sgozzato, dei tenebrosi rituali degli iniziati, della plurisecolare cupezza dei luoghi; Carlo Pavia è riuscito ancora una volta ad accompagnare i lettori in quei suggestivi ambienti.
Carlo Carletti
Accademia dei Culti Orientali

Carlo Pavia, nato a Frosinone il 01-04-1955, prima ancora di completare gli studi classici ed universitari ha incominciato ad occuparsi con successo di fotografia applicata all'archeologia diventando fotografo professionista nel 1975. Da allora ha seguitato ad interessarsi con passione delle antichità romane fino ad arrivare alla laurea in Storia dell'Arte Antica con specializzazione in Archeologia e Topografia Antica.

Le sue conferenze ed i suoi lavori lo hanno fatto conoscere ed apprezzare nell'ambiente scientifico.

E' autore di numerose opere sui monumenti antichi di Roma. Tra le più importanti vanno segnalate:
“Le Mura Aureliane”,
“I Mitrei di Ostia antica”,
“Il culto dei Morti”,
“I Mercati Traianei,, dall'Emiciclo alla Torre delle Milizie”,
“Il Plastico di Roma Antica”,
“Roma sotterranea e segreta”,
“L'Opus sectile romano”,
“Il culto dei Morti”,
“Roma Mitraica”,
“Il Labirinto delle Catacombe”,
“Le origini di Venezia”,
“Roma, la città sotterranea”,
“Guida di Roma sotterranea”,
“Nel ventre di Roma”,
“Guida dei Mitrei di Roma antica”,
“Guida delle catacombe romane”,
“Curiosità del mondo romano antico”,
“Guida archeologica di Roma”,
“Roma antica in 3Dimensioni”,
“Roma antica, com'era”,
ecc.

E' inoltre autore dei films
“Un viaggio nella Cloaca Massima”,
“Castra Tenebrarum”
e il non ancora completato
“Ipogei romani”.

E'spesso comparso come ospite di rilievo e come collaboratore per i programmi per la RAI come “GEO” di Folco Quilici, “Il piacere di conoscere”, “Colosseum”, “Maurizio Costanzo Show”, “Uno mattina” ed altri oltre a collaborare per le più importanti televisioni estere.

Egli non è solo scrittore e documentarista; la sua attività è quella di archeospeleofotosub (archeologo laureato, speleologo brevettato, fotografo professionista e sub pluribrevettato).

Hanno scritto di lui frasi encomiabili, puntualmente pubblicate, le più grandi firme della critica letteraria, da Mario Verdone a Fabien Paris, da Fabio Isman a Carlo Carletti, da Fabrizio Carbone a Karl Muller.

E' stato fondatore e Direttore della rivista di Archeologia FORMA VRBIS e dell'Associazione Culturale LUPA (che prende il nome dalle iniziali dei due fondatori, Lucignani e Pavia).
Fondatore e Presidente del G.S.U. Lu.Pa. (il Gruppo di Speleologia Urbana che prende il nome dalle iniziali dei due fondatori, Lunardo e Pavia), ancora oggi, a distanza di alcuni decenni, effettua sopralluoghi nelle viscere della Capitale. Attualmente cura totalmente, essendone unico autore, la rivista-mensile di archeologia “Roma e il suo impero” mentre, in concomitanza con il festeggiamento del suo cinquantesimo anno di età, si rivolge al suo pubblico nell'insegnamento delle tecniche da sempre usate nei suoi sopralluoghi e nei suoi studi. “Roma antica in 3D” e “Roma com'era” non sono che i primi volumi della serie riguardante il trasferimento al lettore di un bagaglio culturale estremamente concreto di cui egli si è servito in tutta la seconda metà della sua prima esistenza.