Guida breve al Museo d'Arte Orientale “Giuseppe Tucci”



Autore:
Collana: Arte
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849240139
ISBN10: 9788849240139
Ub.int: T803c V50d

Anno di edizione:
Pagine: 64

Contenuto: Guide del Museo d'arte orientale “Giuseppe Tucci” / Museo delle Civiltà. Nuova Serie

Il Museo Nazionale d'Arte Orientale, fortemente voluto da Giuseppe Tucci, era nato nel 1957 con l'intento di costituire un punto di riferimento per l'arte orientale di cui si proponeva di offrire una visione il più possibile esaustiva. Tramite un'accorta politica di scambi, depositi, acquisti e acquisizioni le sue collezioni sono in grado di offrire al visitatore e allo studioso una immagine esaustiva delle civiltà orientali, non solo per quello che riguarda l'estensione geografica – dalla Spagna moresca al Giappone – e cronologica – dall'epoca protostorica fino all'età contemporanea – ma anche mostrando di una stessa cultura l'ambito colto e quello popolare, quello religioso e quello amministrativo, l'arte di corte e quella etnica. Grazie alla sempre maggiore diffusione di nuove modalità di approccio culturale caratterizzate, rispetto al passato, da una visione più critica, è oggi possibile attendersi una disponibilità a interpretare tali fenomenologie anche da parte del grande pubblico, nuova audience più consapevole della necessità di riferirsi a una dimensione planetaria. Resta tuttavia necessario rendere operativa, attraverso meccanismi di comunicazione basati sulla fondamentale competenza e conoscenza dei fenomeni, la più incondizionata apertura verso la partecipazione di criteri di analisi che non siano viziati da visioni del mondo preconcette e, a volte, pericolosamente riduttive. Provare a non fare mai prevalere l'interpretazione di una impostazione ideologica rispetto ad un'altra, mantenendo costante il proposito di non eleggere la centralità di alcuna cultura, per suggerire strumenti di lettura nuovi, utili alla rivalutazione di fenomeni culturali giudicati spesso frettolosamente, è il tipo di criterio che il MuCiv si pone come metodo fondamentale di ricerca sulle collezioni e di comunicazione del loro valore. In un mondo che si è ormai globalizzato, noi siamo abituati a mettere in confronto realtà molto distanti sul piano economico, sul piano politico, ma poco sul piano culturale.

"Un Museo come il nostro nasce proprio per stimolare la possibilità di comprendere i rapporti fra le culture e di imparare a rapportarsi con culture diverse."
Filippo Maria Gambari

Guide del Museo d'Arte Orientale “Giuseppe Tucci” / Museo delle Civiltà . Nuova Serie
Il Museo delle Civiltà di Roma, che inizia la sua attività nel settembre 2016, raggruppa in un unico organismo il Museo Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini”, il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari “Lamberto Loria”, il Museo dell'Alto Medioevo “Alessandra Vaccaro”, il Museo d'Arte Orientale “Giuseppe Tucci”, il Museo Italo Africano “Ilaria Alpi”. Finalità del Museo delle Civiltà è la conservazione, la valorizzazione e la promozione delle ricche e rare collezioni archeologiche, storico-artistiche ed etnografiche provenienti anche da Paesi extraeuropei. Il Museo d'Arte Orientale, istituito nel 1957 e intitolato al famoso tibetologo Giuseppe Tucci nel 2010, raccoglie preziose collezioni archeologiche, storico-artistiche ed etnografiche che abbracciano l'intero continente asiatico dal Mediterraneo al Mar Giallo. Dopo il trasferimento del Museo all'EUR, e in attesa delle nuove sale espositive, una selezione delle opere è in mostra nei locali del Museo Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini”. La Guida breve al Museo d'Arte Orientale “Giuseppe Tucci” è la seconda di una serie di strumenti che, nell'ambito di una scelta di divulgazione scientifica in grado di unire un'alta qualità ad un'ampia accessibilità, il MuCiv ha scelto di pubblicare a cura dei suoi funzionari con Gangemi Editore.