Gli anni della vergogna 1938-1945

Il regime fascista, gli italiani e la persecuzione antiebraica

Autore:
Collana: Storia, Filosofia, Religione
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849235586
ISBN10: 9788849235586
Ub.int:

Anno di edizione:
Pagine: 132

Fuori Commercio

Contenuto: Il 17 novembre 2018 saranno passati ottanta anni dall'emanazione delle leggi antiebraiche in Italia.
Lo scopo del presente libro, ovviamente, non è quello di dare una interpretazione codificata, non vuole essere una specie di “testo unico per le scuole” sulla persecuzione degli ebrei in Italia, ma vuole proporre una ricostruzione il più possibile completa e di agevole lettura, e soprattutto vuole offrire un racconto problematico, che tiene conto degli studi più aggiornati e del dibattito scientifico che, in quanto tale, non è mai a senso unico.
Sono stati anni vergognosi quelli della persecuzione antiebraica, una lacerazione nel tessuto sociale di questo paese che ha portato alla deportazione e alla morte di migliaia di cittadini italiani considerati una “razza nemica” da un regime criminale, ma sono stati anche anni che hanno visto episodi straordinari di resistenza e di solidarietà. Tutto questo è stato raccontato in questo libro, nella maniera più completa possibile, in modo da mantenere vivo il ricordo degli orrori del passato nelle generazioni più giovani, ma anche per stimolare la loro curiosità, la loro coscienza critica, la loro voglia di conoscere e in taluni casi di apprezzare i comportamenti virtuosi e di discutere. Un racconto quindi che è spesso in chiaroscuro, privo di certezze monolitiche e il più possibile problematico.