Giardini d'artista nella Tuscia



Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849207699
ISBN10: 8849207697
Ub.int: T435D V03d V25c

Anno di edizione:
Pagine: 160

Contenuto: Cos'è oggi un giardino d'artista? Dove si trovano questi giardini? Quali problematiche conservative apre l'arte ambientale? Il libro cerca di rispondere a queste domande riandando alla radice di quella tendenza dell'arte ad abitare lo spazio che, dagli inizi del '900 e con diverse modalità, si diffonde in Europa assieme alla pratica degli sconfinamenti e delle contaminazioni fisiche e linguistiche. I parchi/giardini d'artista si presentano come l'ultima variante di questo percorso e - nel loro allontanarsi dalle metropoli e, quindi dalle grandi strutture centralizzate, per immergersi nella natura - costituiscono un microsistema collezionistico eccentrico e indipendente, ancora invisibile al grande pubblico, ma da tutelare e conservare.



Elisabetta Cristallini professore di Storia dell'arte contemporanea, è docente all'Università degli Studi della Tuscia.Ha collaborato per diversi anni con la Galleria Nazionale d'Arte Moderna ed ha curato la realizzazione di esposizioni in Italia e all'estero; tra le altre E42. Utopia e scenario di un regime (Roma), Forma 1 e i suoi artisti (Roma, Praga, Liegi, Riga), Orientamenti dell'arte italiana 1947-89 (Mosca, San Pietroburgo). La sua bibliografa include studi monografici su artisti contemporanei (Tancredi, Turcato, Corpora, Perilli), volumi attinenti alle problematiche relative al sistema dell'arte dagli anni Trenta agli anni Ottanta (Tanino Chiurazzi, lettere a un gallerista eccentrico; Avanguardie nel dopoguerra 1945-1952; Gibellina, una città per una società estetica, con A. Greco e M. Fabbri), testi su riviste e cataloghi di mostre pubblicati in Italia e altrove.