Franco Minissi

Un maestro per il museo e per il restauro



Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 24 x 28 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849238174
ISBN10: 9788849238174
Ub.int: T428f V50e


Anno di edizione:
Pagine: 128

Contenuto: In tempi quali quello corrente l'architettura del museo si avvia sempre più ad essere privata di relazione con i contenuti ospitati, procedendo costantemente all'ostentazione di un esibizionismo tautologico finalizzato all'esaltazione del brand. In questo contesto emerge come un'eccezione privilegiata la figura di Minissi, Ordinario di Museografia presso La Sapienza, dalla quale nelle sue centinaia di progetti realizzati coerentemente è ribadita una concezione fondata sulla marcatura del carattere di autonomia del contenitore ospitante. Il quale contenitore, coincidente per lo più nel nostro paese con un monumento storico, nella concezione di Minissi è mantenuto ben distinto rispetto ai contenuti, ai documenti, ai reperti, alle opere. Senza che mai forma e segno risultino gratuiti termini di richiamo, come invece costantemente nell'architettura del museo odierno risulta confermato. Tale controllo del coordinamento nella dicotomia tra monumento e documento, proprio della metodologia di Minissi, risulta fondamentale e raro, in base a caratteri formali concepiti ben al di là del limite della scatola museale. Il suddetto carattere comporta oltretutto estensioni del concetto di museo che risultano concepiti da Minissi, al di là dell'edificio museale, estesi nella dimensione dello spazio esterno, del borgo, e persino del territorio che abbiano caratteristiche di trama storica. In base a tali sue specifiche qualità deriva a Minissi un ruolo speciale di Maestro per quanto riguarda il Restauro e la Museografia. Un ruolo speciale di Maestro che non è banalmente identificabile in determinate qualità formali della sua architettura. Ma che tuttora rende identificabili i suoi progetti di restauro e di museografia con progetti di semiotica.

Sandro Ranellucci ha insegnato Restauro architettonico e Urbano nella Facoltà di Architettura dell'Università Gabriele D'Annunzio. Parallelamente al suo insegnamento del Restauro è stato continuativamente docente di Museografia, sia in varie forme di collaborazione con Franco Minissi, sia successivamente in autonomia. Un insegnamento che è perdurato nel Corso di Museografia e Museologia nell'Università Internazionale dell'Arte di Firenze, a partire dall'incarico iniziale di Carlo Ludovico Ragghianti. Per numerosi anni è stato Docente Incaricato di Allestimento e Museografia nell'Università La Sapienza, nonché nelle Scuole di Specializzazione postuniversitarie della medesima Università. Nella fase corrente è Abilitato nel ruolo di Ordinario all'insegnamento di Progettazione Architettonica (ASN). Opera nel suo studio in Palazzo Odescalchi nei settori del Restauro e della Progettazione Architettonica. Autore, insieme ad altre monografie, di Museografia (con F. Minissi), ed. Bonsignori; Allestimento museale in edifici monumentali, ed. Kappa; Restauro e museografia, ed. Multigrafica; Addizione museale, ed. Gangemi; Museum, ed. Gangemi; Il progetto del museo, ed. DEI; Allestimento e museografia, ed. Palombi; Strutture protettive e conservazione dei siti archeologici, ed. Carsa; Coperture archeologiche, ed. Dei; Conservazione e musealizzazione dei siti archeologici, ed. Dei; Il restauro urbano, teoria e prassi, ed. UTET; Manuale del recupero della regione Abruzzo, 2 voll. ed. Dei; Il manuale del recupero della regione Abruzzo, terzo volume, ed. Gangemi; Il manuale del recupero della regione Marche, ed. Dei; Restauro urbano armonico per la decementificazione del territorio, ed. Gangemi; La valle della Caffarella, ed. Palombi; Restauro ambientale della Valle della Caffarella a Roma, ed. Gangemi.