Democrazia Emergente

La stagione dei Bilanci Partecipativi a Roma e nel Lazio



Autore:
Collana: Sociologia, Politica
Formato: 29,7 x 21 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849226201
ISBN10: 8849226209
Ub.int: T412B V35h

Anno di edizione:
Pagine: 112

Contenuto: PROGETTAZIONE SOSTENIBILE PARTECIPATA Collana diretta da Elena Mortola

Il Bilancio Partecipativo, nato nel 1988 a Porto Alegre in Brasile, ha segnato un prima e un dopo nell'immaginare forme alternative di governo in un momento storico in cui la democrazia rappresentativa soffre di una sfiducia generalizzata e si allontana, ogni giorno di più, dai cittadini. Queste pratiche fanno capire che la società civile, i territori, i governi di prossimità vogliono aprire scenari di dialogo sociale che superino le logiche ottocentesche del sistema politico rappresentativo, verso forme di decisione plurali e verso una democrazia deliberativa e partecipativa. In questo libro si racconta l'esperienza della Regione Lazio che dal 2005 al 2010 è stata protagonista di uno dei più intensi processi di democrazia partecipata su base sovralocale, per coinvolgimento di enti e persone. Ci soffermiamo poi in un livello di prossimità come quello del BP di un Municipio di Roma, che ha avuto come motore la ricerca e la sperimentazione di forme innovate d'interazione tra cittadini e istituzioni che hanno rintracciato e sostenuto fermenti e processi diffusi in una vera e propria esperienza di democrazia emergente.

LEA ANGELONI, laureata in fisica, ha partecipato a ricerche del CNR nel campo dell'astrofisica e ha lavorato come consulente esperta di ICT e come project–manager presso numerosi enti pubblici e privati. Nel 2005 ha frequentato il master PISM (Progettazione Interattiva Sostenibile e Multimedialità) Università Roma Tre, acquisendo competenze specifiche nella valutazione di piani e progetti e nelle tecniche di partecipazione.

DANIELA FESTA, geografa sociale, PHD in Cultura e Territorio (Un. di Roma “Tor Vergata” e Un. Paris 10). Collabora in progetti di ricerca-azione con Enti di ricerca italiani e francesi, DipSU, Roma Tre, Società Geografica Italiana, CNRS, Université Paris Ouest, Nanterre, Laboratoire Architecture Ville Urbanisme, UMR 7218. Fondatrice di Cantieri Comuni. Associazione che promuove la costruzione di una città condivisa.

ALESSANDRO GIANGRANDE ha insegnato Teoria dei modelli per la progettazione all'Università Roma La Sapienza (1973-1992). Dal 1993 al 2010 ha insegnato Progettazione e pianificazione sostenibile e Tecniche di valutazione ambientale di piani e progetti all'Università Roma Tre e diretto il Laboratorio TIPUS del Dipartimento Studi Urbani. Ha svolto ricerche ed esperienze professionali nel campo della progettazione partecipata.

ADRIANA GONI MAZZITELLI, antropologa sociale e culturale, PHD in Planning della Città e del Territorio(UniRomaTre). Collabora con programmi di ricerca-azione internazionali tra Europa e America Latina, Interreg, Europe for Citizens, URBACT, UrbAL, UNESCO. Attualmente è Assegnista di Ricerca presso il Laboratorio Arte Civiche (UniRomaTre), e ricercatrice del CNR Uruguay (ANII).

RICCARDO TROISI, economista, è stato consulente presso l'Assessorato al Bilancio della Regione Lazio nei “Processi Partecipativi Regionali”. Già Presidente del Consorzio della Città dell'Altra Economia a Roma e Docente dell'Università dei Beni Comuni, Facoltà della Mondialità. Fondatore del giornale Comune-Info.

Nella stessa collana:
SPAZI DIDATTICI ALL'APERTO un processo di progettazione partecipata
PROGETTAZIONE PARTECIPATA Il caso dell'Angelo Mai nel rione Monti a Roma
COHOUSING E PROGETTAZIONE PARTECIPATA NEI CENTRI STORICI Il caso di un ex monastero a Magliano Sabina
PARTECIPAZIONE E ICT Per una città vivibile
UN WORKSHOP A PORTOFINO Tracce di memoria e futuro dei luoghi
IL GIOCO NON SI ARRESTA Pratiche di progettazione partecipata per il diritto alla città di bambini e ragazzi
L'EX DEPOSITO ATAC VITTORIA Progettazione partecipata a Roma