Città e luoghi

Materiali per la "città rimossa



Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 17 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849207019
ISBN10: 8849207018
Ub.int: T455E V02c

Anno di edizione:
Pagine: 160

Contenuto: LA SITUAZIONE
La città fabbrica, la città del capitale, la città per parti, la città collage, la città di latta, la città di quarzo, la città dei bite, la città fortezza, la città postmoderna, la città evento, oppure la città vivente, istantanea, analoga, frontale, fisica, invisibile, visibile, dialettica, diffusa, bella, generica, generale, atopica, globale, narcotica, disfatta, digitale, banale, variabile, aperta, perduta, interrotta, sana, concreta, aleatoria, necessaria, elementare, complessa, possibile, dispersa, emergente; la città sembra ormai non avere più consistenza se non attraverso una serie di aggettivi che la specificano e le conferiscono un'essenza tendenziosa, sottraendola a un processo di costante e inarrestabile perdita di identità.

[...]

UN'IPOTESI
Assumere la fine della città come principio comporta la relativa metafora della fine della città come termine spaziale dell'insediamento, linea lungo la quale si collocano gli interventi marginali prima introdotti. Da questo punto di vista la nozione di fine della città è intrinsecamente periferica, ovvero anticentralistica, tesa a negare ogni racchiudersi dell'insediamento attorno a se stesso, ogni sua corporeità ma anche qualsiasi sua estensione reticolare, dal momento che questa non sarebbe altro che una forma diversa di omogeneità...
[Franco Purini, in LA FINE DELLA CITTÀ]
Franco Purini
Nato a Isola del Liri (Fr) nel 1941. Docente di Composizione architettonica e urbana presso la Facoltà di architettura “Valle Giulia” dell'Università “La Sapienza” di Roma.
Roberta Albiero
È nata a Padova nel 1965. Si laurea nel 1992 in architettura all'Istituto Universitario di Architettura di Venezia. Dopo alcune esperienze lavorative in Portogallo (Porto e Lisbona) si stabilisce a Venezia dove attualmente lavora. Dal 1994 collabora con i corsi e i laboratori di progettazione architettonica tenuti da Franco Purini presso l'Istituto Universitario di Architettura di Venezia. È Dottore di Ricerca in Progettazione Architettonica e Urbana al Politecnico di Milano. Ha partecipato a numerosi concorsi, mostre e seminari. È autrice di un libro su Adalberto Libera e di numerosi articoli pubblicati su riviste nazionali e internazionali. È professore a contratto presso lo IUAV.
Valter Tronchin
È nato nel 1967 a Treviso. Si laurea in Architettura nel 1997 a Venezia con Franco Purini con il quale collabora ai corsi di progettazione architettonica presso lo IUAV. È dottore in Teorie della Composizione Architettonica all'Università La Sapienza di Roma. Partecipa a numerosi seminari. Suoi progetti e articoli sono stati pubblicati in riviste e catologhi italiani. Dal 1984 affianca alla progettazione architettonica attività di ricerca sul rapporto architettura e arte e sui problemi della forma.