Città e interesse pubblico

Analisi e proposte per le città italiane 1989-2020



Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 15 x 21 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849239102
ISBN10: 9788849239102
Ub.int: T316F V02i V55c

Anno di edizione:
Pagine: 304

Contenuto: Metropoli. Collana di studi urbani e regionali – Series of urban and regional studies

Il libro tratta dello sviluppo delle città italiane tra il 1989 e il 2020, influenzato da grandi eventi quali la caduta del Muro di Berlino, la nascita dell'euro, il blocco della TAV e di altre infrastrutture nel primo governo Conte. Mette in luce come l'urbanistica delle città dipenda dal peso attribuito all'interesse pubblico nelle decisioni. Visto l'obiettivo dell'Unione Europea di impatto ambientale nullo entro il 2050, presenta la certificazione energetica delle città e Italia 2030: un piano strategico territoriale mirato a ridurre il rischio geologico nazionale, completare la TAV all'interno del Paese e verso l'estero, agevolare la sostituzione edilizia nella rigenerazione urbanistica delle città per contenere la dispersione urbana, primaria causa di spreco energetico.

GASTONE AVE, architetto e ordinario di Tecnica e pianificazione urbanistica al Dipartimento di Architettura, Università di Ferrara, è esperto di pianificazione strategica urbana. Borsista Fulbright e Master biennale in City and Regional Planning ad Harvard, ha lavorato per ricerche allo JCHR di Harvard University e MIT, e per altri enti tra cui: UE, CNR, Censis, Ministero degli Esteri, Corep-Polito, TU Dortmund University, National Land Institute – Tokyo. Tra i suoi libri: Urban Land and Property Markets in Italy (Routledge, 2018).