Armenia ritrovata

Le prime missioni di studio ai tempi della cortina di ferro



Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 24 x 30 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849245653
ISBN10: 9788849245653
Ub.int: T516C

Anno di edizione:
Pagine: 112

Contenuto: I territori impervi e i fatiscenti tesori dell'Armenia storica, di qua e di là dalla cortina di ferro che separava Turchia orientale (Nato) e blocco sovietico, erano da mezzo secolo inaccessibili agli studiosi occidentali, quando nel 1966 i due giovani architetti romani Tommaso Breccia e Paolo Cuneo ne intrapresero la riscoperta. La grande avventura si iscrive qui in un vivace racconto di viaggio, fiorito di aneddoti, e nella maestà di cento immagini a colori di monumenti e paesaggi (selezionate da un archivio ben più vasto) a testimoniare l'impatto con quel mondo del quale si avviavano allora diversi tentativi di ricognizione. Tra parola e immagine, con rigore e con leggerezza, insieme con i ritratti dei protagonisti rivivono un momento storico particolarmente denso e una rete di relazioni di rara umanità.
Poiché il racconto di Tommaso Breccia (1936-2021) esce postumo, si è colta l'occasione per fare il punto sui suoi studi di architettura armena, sull'insieme della sua personalità di studioso, di tecnico e di viaggiatore, e sui maggiori compagni di strada che favorirono la comunicazione tra due blocchi e due continenti.