Albert Einstein filosofo della pace

Traduzione e note introduttive di Giuliana Di Febo



Autore:
Collana: Sociologia, Politica
Formato: 15 x 21 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788874484003
ISBN10: 8874484003
Ub.int: T402E V34e R

Anno di edizione:
Pagine: 80

Contenuto: FILOSOFIA E POLITICA
Collana diretta da Mario Alcaro

Il libro ricostruisce le tappe del pacifismo di Einstein nel quadro della sua filosofia morale e politica. Dalla lettura critica degli scritti einsteiniani e della saggistica pubblicata sullo scienziato emergono un pensiero e un impegno profondamente legati ai drammatici avvenimenti di quelli anni: le due guerre mondiali, l'avvento del nazismo, il lancio delle bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki. Un pensiero non sistematico, «lucidamente antipatico», a volte contraddittorio e pessimista ma ricco di indicazioni su temi di grande attualità: responsabilità dello scienziato, disarmo unilaterale e politica degli armamenti, obiezione di coscienza e ghandismo, difesa degli emarginati e dei diritti delle minoranze. Unendo l'analisi documentata alla finalità divulgativa Francisco Fernàndez Buey apporta un importante contributo alla cultura della pace.

Francisco Fernàndez Buey è docente di Metodologia delle scienze sociali presso l'unversità di Valladolid (Spagna). Ha lavorato su temi di filosofia morale e politica pubblicando vari saggi su Marx, Gramsci e il marxismo italiano contemporaneo. Attualmente dirige un Centro di informazione e documentazione per lo studio dei problemi della pace e del disarmo nell'università di Valladolid. Ha fondato nel 1979 insieme al filosofo Manuel Sacristàn la rivista «mientras tanto» particolarmente attenta a tematiche sociali, ecologiche e pacifiste. Attualmente sta lavorando a una ricerca sulla responsabilità sociale dello scienziato nell'era nucleare.