La prevenzione ed il contrasto alla corruzione e la nuova disciplina degli appalti pubblici

12 aprile 2016 – 19 giugno 2017

Autore:
Collana: Sociologia, Politica, Diritto, Economia
Formato: 24 x 22 cm
Legatura: Cartonato
ISBN13: 9788849235296
ISBN10: 9788849235296
Ub.int: V39B

Anno di edizione:
Pagine: 144

Fuori Commercio

Contenuto: I sistemi di prevenzione e repressione della corruzione ed il rinnovato quadro normativo degli contratti pubblici, nelle loro dimensioni nazionali ed internazionali, costituiscono tematiche di estrema attualità. In tale contesto, molto stretta è la sinergia tra la Guardia di Finanza e l'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) per la vigilanza sull'applicazione dei presidi di prevenzione della corruzione.
La collaborazione è regolamentata da un apposito Protocollo d'intesa, che trova fondamento nelle specifiche disposizioni di legge che contemplano il supporto istituzionale all'ANAC nelle attività di competenza e che, di fatto, rendono il Corpo il principale referente operativo dell'Autorità.
La Guardia di Finanza ha intrapreso un percorso di deciso rafforzamento dell'azione di contrasto all'illegalità nel settore pubblico, che ha tra l'altro determinato l'assunzione di importanti misure organizzative.
Alla sede di Roma, alle dipendenze del Comando Unità Speciali, è stato istituito il Nucleo Speciale Anticorruzione, Unità operativa altamente qualificata in costante collaborazione con l'ANAC.
Sul territorio agiscono invece le Sezioni ed i Drappelli anticorruzione dei Nuclei di Polizia Tributaria in sede di capoluogo di regione, che fungono da snodo di collegamento con la Magistratura inquirente nelle indagini e con il Nucleo Speciale Anticorruzione per le esigenze di collaborazione con l'ANAC in sede locale.
Per tali motivi, l'Autorità di Vertice ha approvato la realizzazione, su tutto il territorio nazionale, di un ciclo di seminari/incontri informativi rivolto alle PP.AA., agli Ordini professionali, con specifico riferimento a giornalisti, avvocati, dottori commercialisti e notai, prevedendo, per queste ultime categorie, l'attribuzione di crediti formativi gratuiti, a studenti, agli imprenditori, nonché agli appartenenti al Corpo.
L'iniziativa informativa ha consentito di svolgere un'opera di sensibilizzazione nei confronti delle realtà imprenditoriali e professionali locali, nonché di realizzare, con la collaborazione ed il supporto dei Comandi Regionali interessati, momenti di confronto istituzionale attraverso interventi ad alto contenuto specialistico ed offrendo, altresí, un importante contributo sul piano della comunicazione istituzionale.
La Guardia di Finanza è uno speciale Corpo di Polizia che dipende direttamente dal Ministro dell'Economia e delle Finanze, è organizzato militarmente e fa parte integrante delle Forze Armate, oltre che della Forza Pubblica. I compiti della Guardia di Finanza, sanciti dalla legge di ordinamento 23 aprile 1959, n. 189 e dal D.Lgs. 19 marzo 2001, n. 68, consistono nella prevenzione, ricerca e denunzia delle violazioni economiche e finanziarie, nella vigilanza sull'osservanza delle disposizioni di interesse politico-economico e nella sorveglianza in mare per fini di polizia finanziaria.
Inoltre, la Guardia di Finanza concorre al mantenimento dell'ordine e della sicurezza pubblica e alla difesa politico-militare delle frontiere.

Generale di Corpo d'Armata Giorgio Toschi
Comandante Generale della Guardia di Finanza