Gli strumenti di conoscenza per il progetto di restauro

Seminario internazionale di studi a Valmontone

Autore:
Collana: Archeologia, Restauro
Formato: 30 x 24 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849205114
ISBN10: 8849205112
Ub.int: T246g V15i

Anno di edizione:
Pagine: 384

Contenuto: Qualsiasi intervento sull'architettura storica o sulla città deve essere preceduto da un lungo e laborioso processo di conoscenza, perché solo andando oltre l'apparenza per penetrare nella struttura più interna e nascosta di un'opera architettonica si può essere in grado di orientare le azioni volte alla sua conservazione o recupero.
Oggi abbiamo la fortuna di avere a disposizione un numero vastissimo di metodologie di analisi, che agevolano molte procedure del processo di conoscenza e ci forniscono una gran mole di dati di diversa natura. Nello stesso tempo lo sviluppo delle tecnologie informatiche hanno facilitato l'arduo compito di valutare e comparare questa enorme massa d'informazioni per ricostruire un quadro sintetico.
D'altra parte, l'avvento dell'informatica e l'introduzione di nuovi metodi di indagine sta determinando un rapidissimo cambiamento nei processi di conoscenza che sono alla base del progetto di restauro. Da qui è nata la necessità di fare il punto sulle metodologie che consentono di pervenire alla conoscenza del manufatto architettonico: è ciò che abbiamo cercato di fare nel Seminario internazionale di studi che si è svolto nel settembre del 1999 a Valmontone (Roma). In questo volume sono raccolti i contributi relativi alla prima sezione, dedicata alle metodologie per la conoscenza dell'opera architettonica.

Mario Docci, professore ordinario di Rilievo dell'architettura e preside della Facoltà di Architettura dell'Università di Roma La sapienza dal 1988 al 2000, è direttore del Dipartimento di Rilievo, analisi e disegno dell'ambiente e dell'architettura e membro della Pontificia accademia dei virtuosi del Pantheon.
Autore di numerose pubblicazioni, dal 1994 dirige la rivista Disegnare. Idee, immagini, pubblicata dalla Gangemi Editore. Fra i suoi scritti si segnalano il Manuale di disegno (Laterza, 1985), la Scienza della rappresentazione: fondamenti e applicazioni della geometria descrittiva, in collaborazione con Riccardo Migliari (La nuova Italia Scientifica, 1992), la Storia del rilevamento architettonico e urbano e il Manuale di rilevamento, in collaborazione con Diego Maestri (Laterza, 1994).