BIM: verso Il catasto del futuro

Conoscere, digitalizzare, condividere. Il caso studio della Città di Torino

Autore:
Collana: Architettura, Urbanistica, Ambiente
Formato: 21 x 21 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849233841
ISBN10: 9788849233841
Ub.int: T219A V01g

Anno di edizione:
Pagine: 224

Contenuto: Se tradizionalmente la comunicazione avveniva attraverso la carta, oggi si basa sullo scambio interattivo e digitale delle informazioni. Questa rivoluzione digitale, resa possibile dall'evoluzione tecnologica in corso, diventa l'occasione per una vera e propria rivoluzione dell'informazione. Conoscenza, organizzazione, condivisione e fruibilità dei dati sono le parole chiave che guidano questo processo. L'obiettivo del lavoro presentato in questo volume è quello di fornire nuove metodologie e strumenti di lavoro per chi deve gestire patrimoni immobiliari sia pubblici che privati, e di avvicinare i cittadini verso un nuovo approccio di lettura delle informazioni. La sfida prevede un processo di digitalizzazione intelligente del patrimonio costruito che coinvolge la metodologia del Building Information Modelling (BIM) e la condivisione attraverso l'internet delle cose (IoT) di dati integrati e dinamici, sempre aggiornati ed implementabili nel tempo. Per costruire il Catasto del Futuro è necessario avviare un radicale cambiamento culturale che comporta l'utilizzo dei modelli BIM non come semplice rappresentazione grafica tridimensionale, ma come una vera e propria banca dati alfanumerici che devono essere utilizzati in maniera interoperabile tra diversi utenti. Inoltre, sfruttando modalità innovative di visualizzazione come la Realtà Virtuale e Aumentata, gli utenti hanno l'opportunità di conoscere meglio i singoli edifici e la città nel suo insieme, attraverso un approccio semplice ed immediato. In questo contesto, il libro racconta l'esperienza sperimentale di digitalizzazione BIM degli edifici pubblici della Città di Torino (ToBIM), inserita in un quadro più ampio di ottimizzazione ed efficientamento della città in ottica Smart Cities.

Anna Osello è nata il 30.09.1967 a Locana (TO). Ha conseguito la Laurea in Ingegneria Civile con indirizzo edile al Politecnico di Torino nel 1992 e il PhD in Disegno e Rilievo del Patrimonio edilizio nel 1996 presso l'Università degli Studi la Sapienza di Roma. Oggi è professore ordinario di Disegno al Politecnico di Torino dove coordina il Laboratorio DrawingTOtheFuture sui temi di ricerca del BIM, del DIM (District Information Modelling), dell'interoperabilità, della Realtà Virtuale e Aumentata.

Francesca Maria Ugliotti è nata il 19.03.1987 a Borgosesia (VC). Ha conseguito la Laurea Magistrale in Ingegneria edile al Politecnico di Torino nel 2011. è stata assegnista di ricerca presso il Politecnico di Torino, dove attualmente sta svolgendo il dottorato di ricerca in Urban and Regional Development con approfondimenti sul tema del BIM per la gestione e la visualizzazione dei dati per le Smart Cities, sviluppando la sua attività di ricerca presso il laboratorio DrawingTOtheFuture.