Arte ipercontemporanea - un certo loro sguardo...

Ulteriori protocolli dell'arte contemporanea

Autore:
Collana: Arte, Disegno, Rilievo, Design
Formato: 15 x 21 cm
Legatura: Filorefe
ISBN13: 9788849211146
ISBN10: 8849211147
Ub.int: T307d T213i V12D

Anno di edizione:
Pagine: 504

Contenuto: Collana Luxflux diretta da Simonetta Lux

Arte Ipercontemporanea. Un certo loro sguardo… di Simonetta Lux è un viaggio autorevole all'interno dell'ipermodernità più attuale compiuto attraverso l'analisi e l'evidenza del lavoro artistico di protagonisti dell'arte contemporanea.
Con Un certo loro sguardo… si racconta la nostra contemporaneità attraverso le opere e le vite degli artisti qui selezionati per il tratto della loro unicità ed importanza nell'ambito del dibattito culturale. La scansione degli argomenti segue il percorso dei singoli artisti in questo saggio emblematico sulla realtà dell'arte interpretata come luogo cardine di riferimento del più esteso sistema socio-culturale. Il testo, corredato da un vasto repertorio di immagini, molte delle quali appositamente realizzate per l'occasione, consente una consultazione accessibile anche a coloro che sono meno addentro alle tematiche affrontate, permettendo utili confronti con l'esperienza di vita e di conoscenza patrimonio dei singoli percorsi qui raccontati.
Lo schema di indagine di Un certo loro sguardo… nasce dalla grande esperienza dell'autrice nel "vivo" dell'arte contemporanea, in una visione insieme critica e storica scaturita da attraversamenti disciplinari e metodologici che fanno di questo testo un formidabile ritratto mentale del tempo presente e dell'individuo contemporaneo. La storia dell'arte ipermediale degli ultimi anni si snoda cosí attivandosi attraverso i volti e la produzione di artisti noti e meno noti, presentati con la passione di chi anticipa le scelte senza pregiudizi e schematismi precostituiti.

Simonetta Lux, critica e storica dell'arte contemporanea, è Professore Ordinario di Storia dell'Arte Contemporanea e di Teoria e Storia del Design presso l'Università "La Sapienza" di Roma.
Amica e interprete di alcuni dei maggiori artisti contemporanei, ha speso la sua vita di teorica e di studiosa ad aprire il mondo accademico - e, con grandi soddisfazioni, il mondo dei giovani - all'arte e, più in generale, agli artisti contemporanei, ai poeti, agli scrittori, ai musicisti, che ha invitato nell'Università a partire dal 1979, con il Primo Convegno di Comunicazioni di Lavoro di Artisti Contemporanei. È stata tra i fondatori della Società Italiana per l'Archeologia Industriale nella seconda metà degli anni Settanta e ha creato, nel 1985, il Museo Laboratorio di Arte Contemporanea (MLAC) dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", struttura volta alla sintesi di ricerca scientifica, formazione e ideazione artistica di cui è attualmente direttore. Ha progettato e coordina il Curriculum di Laurea per Curatori di Arte Contemporanea presso la Facoltà di Scienze Umanistiche della stessa Università e ha ideato diverse e innovative strutture museali ed espositive, sia materiali che "immateriali". Ha progettato e curato molte manifestazioni e mostre nazionali e internazionali di rilievo.
Da sempre interessata con passione alla multidisciplinarietà e agli sconfinamenti fra le arti, Simonetta Lux ha pubblicato dal 1968 ad oggi numerosi libri e saggi di teoria e Storia dell'Arte, dell'Architettura, del Design e dell'Archeologia industriale; ha lavorato sulla teoria della tutela e valorizzazione dei Beni Culturali e ha elaborato e stilato testi sulle Avanguardie storiche, sulla nascita della storiografia artistica, sui rapporti tra arte e potere, sulle Neoavanguardie del secondo dopoguerra, su giovani artisti. Dal 1990 ha elaborato il progetto di rete reale/virtuale dell'arte contemporanea, nel cui ambito ha realizzato, con la sua equipe di ricercatori, il sito www.luxflux.net. Dirige le collane di Saggi, Documenti, Interviste ArtisticaMENTE, Lithos editrice, Luxflux proto-type arte contemporanea e la rivista "Luxflux-prototype", Gangemi Editore.
Fra le sue pubblicazioni: Arte, società e tecnica-John Ruskin e William Morris, Carucci ed., Roma, 1971, Arte e industria, Sansoni/Scuola aperta, Firenze, 1976, Al Vivo- Comunicazioni di lavoro di artisti contemporanei, De Luca, Roma, 1980, (con altri) La macchina arrugginita, Feltrinelli, Milano, 1984, (con Ester Coen) Gli artisti nell'Università e la questione della pittura murale, Multigrafica, Roma, 1985, Alberto Burri, dalla pittura alla pittura, Peruzzi ed., Città di Castello, 1987, (con altri) E42- Utopia e Scenario del Regime, Marsilio, Venezia, 1987, Avanguardia, tradizione, ideologia- itinerario sironiano in venti anni di dibattito, Il Bagatto, Roma, 1987, (con altri) Il Palazzo dei Congressi, Editalia, Roma, 1990, Il Palazzo dei Congressi- Documenti inediti, Editalia, Roma, 1990, Arte in Italia: Roma 1947-1990, Mosca e Leningrado, Multigrafica ed., Roma, 1990; (con Miriam Mirolla)Incantesimi- Scene d'arte e poesia a Bomarzo, Union Printing, Roma, 1996, (con altri) Forma1 e i suoi artisti- 1947-1951, Argos, Roma/ Praga, 1998 (ed inoltre Gangemi, Roma/ Liegi 2002 e Gangemi Roma/ Riga 2004), Uemon Ikeda. Acrobazia, Lithos 2001, Lucia Di Luciano. L'alba elettronica, (con Domenico Scudero) Lithos 2002, Lingua stellare. Il teatro di Fabrizio Crisafulli. 1991-2002, Lithos 2003, Tomaso Binga. Autoritratto di un matrimonio, (con Maria Francesca Zeuli) Gangemi Editore 2004, Collage 1961. Un'azione dell'arte di Achille Perilli e Aldo Clementi, (con Daniela Tortora) Gangemi Editore 2005, Judith Cowan. The capacity of things: from life, (con Domenico Scudero) Gangemi Editore 2005, Sükran Moral. Apocalypse, (con Patrizia Mania) Gangemi Editore 2005, (con altri) Achille Perilli - Die Expression des Zeichens, Häuser. Media Verlag, Darmstadt, 2005, Arte ipercontemporanea. Un certo loro sguardo. Ulteriori protocolli dell'arte contemporanea, Gangemi Editore, 2006.